Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Lunigiana dantesca

Aulla aderisce alla “Peana di luce” per Dante

Una staffetta luminosa nell’anniversario dei 700 anni dalla scomparsa del Sommo Poeta

Nell’anniversario del settimo centenario dalla morte di Dante Alighieri, avvenuta nella notte tra il 13 e il 14 settembre 1321, l‘Archeclub Apuo Ligure dell’Appennino Tosco-emiliano, la notte fra il 13 e il 14 settembre 2021, organizza un peana di luce ricreando un telegramma ottico verso i luoghi citati nella Divina Commedia, inviato dai passi montani lungo la viabilità romana e medievale.

Partendo dalla Pania della Croce di Stazzema, un segnale luminoso, di luce viva o artificiale, passando di vetta in vetta, di borgo in borgo, di castello in castello, raggiungerà Ravenna dove Dante si spense nel 1321 e dove si trova la sua tomba.

La Lunigiana, terra dai profondi legami storico-letterari tra Dante e la famiglia Malaspina, sarà in più punti attraversata da questo itinerario luminoso che attraverserà l’Appennino.

Il Comune di Aulla aderirà all’iniziativa ricevendo il segnale dal castello di Vezzano Ligure e ritrasmettendolo al castello di Bibola, passando per Caprigliola, da dove il bagliore rimbalzerà poi verso Podenzana, per proseguire il cammino verso Ravenna.

L’iniziativa e stata curata dalla Presidentessa dell’Acheoclub Prof.ssa Angelina Magnotta, da Martino Squeri e dalla Vicepresidente Prof. ssa Anna Guidi.

Come tutti i Comuni interessati dal passaggio del segnale di luce, il Comune di Aulla è patrocinatore dell’iniziativa insieme al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, alle Regioni Toscana, Liguria ed Emilia Romagna, alla Riserva Mab Unesco dell’Appennino Tosco-Emiliano, ai Parchi dell’Emilia Centrale, alla Fondazione Marmo Carrara, alla Società Dantesca di La Spezia/Sarzana, al Centro Dantesco di Ravenna, al CAI dell’Emilia e della Toscana, alla VAB Toscana di Fosdinovo, all’Associazione Nazionale Alpini dell’Emilia, alle Pro Loco, alla Protezione Civile e al Progetto Cantiere della Memoria di La Spezia.

Più informazioni
leggi anche
Il Magra e l'Aulella ad Aulla
80 comuni
Riserva Unesco Appennino, c’è anche Aulla: “Sempre creduto in questo percorso”