Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
23 settembre a fosdinovo

Un camper per le vaccinazioni in Lunigiana

Targato Società della Salute della Lunigiana.

Camper  per le vaccinazioni

Per dare una spinta in più alla vaccinazione anti covid-19 in Lunigiana, terra fatta di distanze anche considerevoli fra le piccole località e i centri principali, è in arrivo il camper targato Società della Salute della Lunigiana.
Attrezzato appositamente e supportato da uno staff di professionisti in campo medico ed infermieristico, il camper farà tappa in Lunigiana in quattro giornate del mese di settembre, toccando cinque Comuni.
Quindi chiunque, dai 12 anni di età in su, potrà recarsi al mezzo attrezzato e accedere, senza prenotazione, alla somministrazione della prima dose Pfizer o Moderna.
Ecco le tappe in programma: si parte domenica 12 settembre dal Comune di Podenzana, dove la vaccinazione sarà effettuata prima nella frazione di Montedivalli (via Genova 1 c/o bivio S. Andrea, dalle ore 10,30 alle ore 13), poi a Podenzana capoluogo (piazza della chiesa su via Provinciale 134, dalle ore 14,30 alle ore 17,30); lunedì 13 settembre il camper farà tappa prima a Monzone di Fivizzano (piazza Stazione, dalle ore 10,30 alle ore 13), poi a Licciana Nardi (piazza del Municipio 1, dalle ore 14,30 alle ore 17); si riparte mercoledì 22 settembre con il Comune di Zeri, prima in località Coloretta (dalle ore 10,30 alle ore 13), poi presso la chiesa di Rossano (dalle ore 14,30 alle ore 17,30); il mini tour si concluderà, quindi, giovedì 23 settembre nel Comune di Fosdinovo, prima nella frazione di Tendola (dalle ore 10,30 alle ore 13), poi a Fosdinovo capoluogo (piazza Fosso, dalle ore 14,30 alle ore 17,30).
“Pur essendo aperta a tutte le persone dai 12 anni in su, la vaccinazione con il camper – spiega il presidente della SdS Lunigiana, Riccardo Varese – si rivolge, in modo particolare, ai giovani, andando loro incontro nelle località più decentrate, che davvero non mancano in Lunigiana.
Il tutto a dimostrazione del fatto che la Società della Salute è sempre più vicina ai cittadini e vuole continuare ad esserlo”.
Alle parole di Varese si associa il direttore della SdS Lunigiana, Amedeo Baldi, il quale rinnova l’appello alla vaccinazione: “A chi è ancora scettico sui benefici della vaccinazione anti covid-19, faccio notare che gli attualmente ricoverati in ospedale, sia che si tratti di reparti ordinari che di terapie intensive, sono per la stragrande maggioranza persone non vaccinate.
Quindi, lo voglio ribadire con forza: vaccinatevi, perché il vaccino è l’arma principale che abbiamo a disposizione in questo momento” aggiunge Baldi, il quale informa la cittadinanza che ci si potrà recare per il tutto il mese di settembre, dalle ore 8 alle ore 20, presso i presidi distrettuali di Aulla e Pontremoli per ricevere la prima dose di vaccino senza prenotazione, ovvero ad accesso libero.
Un impegno importante, quindi, è stato e viene messo in campo dal personale per consentire alla campagna vaccinale di dispiegarsi; ed è proprio per questo che il dirigente infermieristico zona Lunigiana, Alessio Petronici, desidera ringraziare i colleghi in prima linea: “A loro voglio dire grazie, si tratta di professionisti sempre disponibili nei confronti dell’utenza e con i quali la collaborazione è consolidata, la cui abnegazione va ben oltre a quanto viene richiesto loro”.
Ecco, infine, i dati più recenti sulla copertura vaccinale in Lunigiana: oltre l’80% della popolazione si è vaccinata nei Comuni di Comano, Filattiera, Fivizzano e Pontremoli; circa il 77% nei Comuni di Mulazzo, Bagnone, Casola e Licciana Nardi; attorno al 75% nei Comuni di Tresana, Aulla e Villafranca; circa il 71% nel Comune di Podenzana; attorno al 69% nei Comuni di Zeri e Fosdinovo.

Più informazioni