Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Con le sculture di carmassi

L’entrata monumentale del Picco è stata restaurata

Torna a splendere l’entrata monumentale dello stadio “Alberto Picco”. Terminati oggi i lavori di restauro del vecchio ingresso dell’impianto comunale del calcio, risalente agli anni Trenta. Un bene protetto dalla Soprintendenza ligure delle belle arti, con le due grandi statue composte dallo scultore Enrico Carmassi (1897-1975) che usò come modello il pugile Alfredo Oldoini, atleta della gloriosa Virtus Spezia che in quegli anni fu tre volte campione italiano.
L’inaugurazione dell’entrata monumentale risale al 19 febbraio del 1933 per uno Spezia-Novara. Da allora l’opera, in calcestruzzo come da stile di quell’epoca, aveva avuto qualche ripristino ma mai un restauro così profondo. Pulito e messo in sicurezza nelle parti a rischio distacco, ora non resta che decidere se tornare ad utilizzarlo per lo scopo per cui fu costruito o lasciarlo come testimonianza di uno degli stadi di calcio più antichi d’Italia – risale al 1919 – tra quelli ancora in uso.

Più informazioni