Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Orienteering

Trofeo Bandiere arancioni, tappa a Pignone

Parteciperanno gli atleti agonisti di questo sport, provenienti anche da altre regioni, ma saranno anche protagonisti turisti e abitanti di ogni età che vorranno provare uno sport che mette alla prova oltre che il fisico, la mente.

Il Ponte Vecchio ricostruito

Domenica 26 settembre Pro Loco e Comune di Pignone organizzano una tappa del “Trofeo Bandiere arancioni 2021” di orienteering, campionato regionale sprint relay. Il trofeo vede protagonisti dodici borghi, tra cui appunto Pignone, che hanno ottenuto dal Touring Club Italiano il riconoscimento della Bandiera Arancione e che propongono un’offerta caratteristica di storia, cultura, monumenti, tradizioni e tipicità ma in modo particolare le attività sportive all’aria aperta in ambienti naturali non contaminati. E quale attività sportiva può rispondere a questo requisito se non l’Orienteering, lo sport dei boschi e adesso anche dei centri antichi dei nostri paesi, così ricchi di storia, cultura e tradizioni.

Caratteristica peculiare di questa disciplina, oltre ad avere contemporaneamente in gara atleti professionisti e amatoriali, è quella di vedere la partecipazione alle manifestazioni di intere famiglie che individualmente, nelle varie categorie, prendono parte alle gare, un movimento di persone amanti della natura che Pignone si prepara ad accogliere. Alle gare di questo trofeo parteciperanno gli atleti agonisti di questo sport, provenienti anche da altre regioni, ma saranno anche protagonisti i turisti, i visitatori e gli abitanti di ogni età che vorranno provare uno sport che mette alla prova oltre che il fisico, la mente. Pro Loco Pignone si farà promotrice di percorsi della rete escursionistica locale adatti alle famiglie che vorranno essere presenti all’evento. Sarà possibile anche partecipare alla visita guidata del paese.

Si tratta di gare “sprint” di Orienteering, ovvero gare brevi che avranno quale terreno di gara il centro storico di Pignone. Il terreno di gara sarà rappresentato da una Carta con la simbologia delle Mappe da Orienteering, sulla quale sarà indicato il punto di partenza (con un triangolo rosso), il punto di arrivo (con un doppio cerchio rosso) e i punti attraverso i quali si dovrà passare (con dei cerchi rossi). Accanto ad ogni cerchio ci sarà un numero progressivo che indica l’ordine con cui devono essere visitati. In corrispondenza dei punti da trovare, sul terreno il concorrente troverà dei segnali bianchi e arancioni detti “lanterne”, simili a delle “lanterne cinesi”. Ogni punto sarà contraddistinto da un codice numerico (un numero da trenta in su) che sarà indicato nella “descrizione punti” allegata alla carta e che il concorrente dovrà controllare per essere sicuro di non sbagliare.

Insieme alla “lanterna” troverà una scatoletta con il numero del punto e a questa dovrà accostare la tesserina “SI Card” che gli sarà stata consegnata prima della partenza. Questa tesserina raccoglierà in un “microchip” i dati della stazione che proveranno il suo giusto passaggio dai punti. Dopo l’ultimo punto dovrà recarsi all’arrivo (il doppio cerchio) dove troverà l’ultima “stazione”, il “finish” della gara. Ultima operazione lo “scarico” dei dati in segreteria dove sarà controllato automaticamente l’esattezza del percorso. Al termine di ogni tappa verrà assegnato un punteggio in base alla classifica e a conclusione del trofeo avrà luogo la premiazione dei vincitori.