Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Motori

Al Mugello spiccano le rimonte dello spezzino Manfredi

Kevin Manfredi

Con il mese di agosto si conclude sul Mugello Circuit anche il 5º Round del Campionato Italiano Velocitá, un Campionato che ancora una volta ha assicurato spettacolo e divertimento, sopratutto nella classe SuperSport 600, dove ben 12 piloti sono stati in lotta per la vittoria fino all’ultimo giro. In questa serratissima battaglia il pilota Kevin Manfredi è stato ancora una volta della partita, dimostrando tenacia e caparbietà alla guida della Yamaha R6 del
Team AltoGo Racing. Lo spezzino fin dal giovedì è stato veloce in tutte le condizioni: sia su pista asciutta come nelle prove libere e nelle qualifiche 1 dove ha chiuso rispettivamente 8º e 11º a soli 0.8 decimi dalla pole position; sia su pista bagnata dove ha percorso meno giri dei suoi avversari, ma ha trovato subito il giusto feeling, tanto da chiudere al 4º
posto la qualifica 2.

In entrambe le gare Kevin è riuscito a effettuare due ottime rimonte: la prima il sabato pomeriggio in Gara 1, terminata con la 9ª posizione sul traguardo a soli 1.3 secondi dalla vittoria, un risultato decretato praticamente al fotofinish
dopo che la bandiera a scacchi ha visto passare dieci piloti tutti assieme sul traguardo. La seconda la domenica pomeriggio in Gara 2, in cui Kevin dopo una partenza perfetta ha imposto un ritmo da vittoria, ha lottato per il podio per più di metà gara, vedendolo poi sfumare sul traguardo per il gioco di scie. Kevin si è quindi dovuto accontentare della 5ª posizione a soli 0.2 decimi dalla seconda piazza, guadagnando punti importanti per la classifica di campionato e
acquisendo nuovi dati in vista dei prossimi impegni. “Un weekend sempre tra i protagonisti, insieme alla mia equipe abbiamo migliorato il set up della moto e siamo riusciti a giocarci il podio in entrambe le corse, effettuando un’ulteriore miglioramento dal sabato alla domenica – spiega, soddisfatto, Kevin -. Rispetto all’inizio stagione su questo tracciato in cui faticavamo a rincorrere la top10 ed eravamo ben lontani dal podio, queste due gare sono state decisamente positive. Avrei ovviamente voluto ottenere di più, ci ho creduto fino alla fine ma più di così non potevo fare. Abbiamo raccolto dati importanti in questo weekend che spero saranno utili per il finale di stagione nell’Europeo e Mondiale, oltre che per il CIV stesso”.

Manfredi inizierà ora un altro mese molto impegnativo, con tre round di fila nel WorldSBK tra Magny Cours, Barcellona e Jerez, in cui sarà di fondamentale importanza concludere al massimo ogni gara per riuscire ad ottenere più punti possibili senza commettere errori.

Più informazioni
leggi anche
Kevin Manfredi
Prossimi appuntamenti jerez e a portimão
Superbike, weekend nero per Kevin Manfredi
Kevin Manfredi
Superbike
Manfredi dopo Jerez: “Mi stringo alla famiglia di Dean Berta Vinales”