Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
"famiglie disperate e preoccupate"

Concorso Oss: entro i primi giorni di settembre il ricorso al Tar

L'avvocato amministrativista Piera Sommovigo: "Boom di richieste dai lavoratori dopo la pubblicazione degli ammessi alla prova orale. Ci sono gli estremi per rivolgersi al giudice amministrativo".

Un manifesto degli Oss di Coopservice

Boom di ricorsi al Tar per il concorso degli Oss di Asl 5. I lavoratori che hanno deciso di intraprendere questo percorso sono già settanta, ma dopo l’emissione delle graduatorie di ieri (leggi qui), il numero è aumentato a dismisura. Dalla giornata di ieri non ha mai smesso di suonare il telefono dell’avvocato amministrativista Piera Sommovigo che sta seguendo l’intera vicenda. La raccolta delle firme, con tutta probabilità, terminerà martedì e il ricorso verrà depositato entro la prima settimana di settembre.

Nella giornata di ieri i sindacati avevano lanciato l’allarme parlando di una “macelleria sociale” perché, a conti fatti, del nucleo originale dei 158 lavoratori un centinaio non hanno passato la selezione. Senza contare quelli che potrebbero non superare la seconda fase concorsuale.
Per i lavoratori e i sindacati si sono presentati gli estremi per il ricorso al Tar. “Non abbiamo ancora un numero definitivo su quanti lavoratori faranno ricorso, alla luce della graduatoria di ieri: posso dire che c’è stato un vero e proprio boom – spiega l’avvocatessa Sommovigo -. Prima di rivolgersi a me, molte persone hanno atteso il risultato della prima prova. E’ in fase di elaborazione un ricorso unico, da parte di coloro i quali non hanno superato la prima fase e quindi chiedono che venga annullata tutta la procedura concorsuale basandosi su una serie di illegittimità. A nostro parere hanno caratterizzato tutte le fasi, soprattutto nello svolgimento della prova scritta che sarebbe dovuta essere pratica. In realtà si è rivelato un quiz, con tutte le problematiche legate a questo tipo di svolgimento. Dai risultati si evince che si è trattata di una preselezione e non va tralasciata la fase di valutazione dei titoli: non sono state rispettate le procedure di legge, previste dalla normativa richiamata nel bando di concorso. L’intendimento è chiedere al giudice amministrativo di annullare la procedura concorsuale”.

Ma non ci sono soltanto gli esclusi, del nucleo originale di lavoratori, a presentare ricorso. “C’è tutta un’altra fetta di lavoratori – ha proseguito Sommovigo – che rientrano tra i non ammessi ma che hanno visto attribuirsi un punteggio, per titoli, non rispettoso delle disposizioni del bando: persone che avevano un’anzianità di servizio rilevante, si sono viste assegnare un punteggio troppo basso quando avrebbero, legittimamente, aspirare al massimo. Si aggiungono anche i lavoratori che hanno superato la prima prova ma hanno una valutazione dei titoli non rispondenti alle disposizioni del bando. Le problematiche sono tante, allo stato attuale ciò che sta congestionando la mia attività è il ricorso da parte di chi non ha superato la prova. Molti esclusi sono persone che hanno già lavorato in ospedale. Nel momento in cui verrà redatta una graduatoria l’Asl dovrà attingere da quella. Però chi ne esce certamente non potrà rientrare”.

“La maggior parte delle persone che hanno presentato ricorso – aggiunge Sommovigo – sono donne, molte hanno superato i 45 anni e i 50 anni. Sono persone che hanno maturato esperienza lavorativa, ma non sufficiente a raggiungere il pensionamento. Molte sono monoreddito e hanno situazioni famigliari delicate, di invalidità. Chi si sta rivolgendo a me sta vivendo una condizione di estrema fragilità, paura e incertezza, anche chi sta cercando di mantenere un atteggiamento distaccato”.

(foto: repertorio)

Più informazioni
leggi anche
Oss
Attualità
Concorso Oss: più di cento lavoratori fanno ricorso, a ottobre la prima udienza
Tribunale di Genova
Più di 100 ricorrenti
Concorso Oss e Tar: prima udienza, non c’è la sospensiva. Decisioni rinviate
Oss in presidio sotto il Comune
In commissione
Oss, spunta un possibile esposto in Procura e la matassa si ingarbuglia sempre di più
Oss
Questa mattina la prima udienza di merito
Concorso e Oss, la sentenza del Tar entro la fine di marzo