Quantcast
In Terapia intensiva al Sant'Andrea: entrambi non sono vaccinati - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Attualità

In Terapia intensiva al Sant’Andrea: entrambi non sono vaccinati

Hanno 41 e 46 anni. Il direttore dell'Asl 5 Cavagnaro: "La popolazione ha risposto bene, ma serve un ultimo sforzo. Le famiglie facciano vaccinare i ragazzi". Somministrato il 39 per cento delle dosi agli under 18.

Il direttore generale di Asl 5 Paolo Cavagnaro e il sottosegretario alla sanità Andrea Costa

Due persone ricoverate in Terapia intensiva e sub intensiva al Sant’Andrea della Spezia. Non sono vaccinate e hanno 41 e 46 anni. Il dato arriva direttamente dall’Asl 5 e dal direttore generale Paolo Cavagnaro al termine dell’incontro con il sottosegretario alla Sanità Andrea Costa, questo pomeriggio era in visita alla Spezia. Una situazione che per il direttore generale deve far riflettere e deve rappresentare un incentivo a vaccinarsi.
“Ribadisco l’importanza delle vaccinazioni e c’è da dire che i cittadini hanno risposto bene, ma è necessario un ulteriore sforzo – ha affermato Cavagnaro -. Questa settimana dal 3 all’8 agosto ci sono disponibili 987 posti liberi e prenotabili su ‘Prenoto vaccino’: è un chiaro invito a chi deve ancora fare la prima dose. Noi ad oggi abbiamo cinque ricoverati: tre sono in Media intensità, uno in Terapia intensiva e un altro in Terapia sub intensiva. I due malati più gravi non sono vaccinati. Gli altri tre avevano ricevuto solo la prima dose. E’ evidente che questi sono numeri piccoli ma significativi, perché le altre persone che stiamo seguendo, con Gsat, sono a casa. La maggior parte sono vaccinate”.

Il dottor Cavagnaro ha dato anche una percentuale delle vaccinazioni eseguite fino ad oggi, sottolineando che i giovani stanno rispondendo bene alla campagna ma che c’è ancora molto da fare per coinvolgere le fasce di età della scuola dell’obbligo. “Per la fascia dai 60 anni in su siamo all’80 per cento della popolazione vaccinata – ha proseguito -, la fascia dai 40 ai 60 anni è 74 per cento, 71 per cento per la fascia 30-39 anni, ma siamo solo al 39 per cento nella fascia 12-17 anni. I posti ci sono per tutti e lanciamo dunque un appello alle famiglie affinché facciano vaccinare i ragazzi che dovranno tornare a scuola”.

Nel corso dell’incontro con la stampa è stato rilanciato il tema dei 200 operatori sanitari e sociosanitari che non si sono presentati alla vaccinazione (leggiqui). Dieci di questi si sono dichiarati apertamente contro il vaccino. A questo proposito da Asl 5 ribadicono: “Riprenoteremo loro gli appuntamenti, se non ci sarà risposta saranno necessari i provvedimenti alle autorità di competenza. Questi operatori sono residenti in provincia della Spezia ma lavorano anche in altre Asl, come in quelle della Toscana”. Il sottosegretario Costa ha fatto quindi un punto sull’andamento delle vaccinazioni: “La necessità delle vaccinazioni nella maggior parte dei casi è stato recepito. Sono mesi che somministriamo più di 500mila vaccini, se non ci fosse stato il caso Astrazeneca probabilmente saremmo arrivati a 800mila. Potevamo fare di più, è chiaro. Sono netto poi sulla vaccinazione sanitaria, ho sempre sperato che chi ha visto la morte in faccia recepisse la gravità della situazione. Il dato in merito a quegli operatori che alla Spezia non si sono presentati rappresenta un problema. Confidiamo che attraverso un’opera di sensibilizzazione e testimonianza si possa comprendere la situazione in modo da uscire dalla pandemia”.

Sempre a tema vaccinazioni, la Liguria ha attivato accordi con Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna per le somministrazioni ai turisti. “Sta andando bene – ha spiegato il direttore Cavagnaro – per i cittadini lombardi e piemontesi, per gli emiliani siamo appena partiti e ne abbiamo accolti anche alcuni che sono arrivati prima che l’accordo fosse attivo. I posti ci sono e sono prenotabili”. Il direttore ha anche ricordato un importante gesto da parte della Marina militare: “Vogliamo ringraziarli, ci hanno donato 400 dosi di vaccino Moderna”.