Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Da lunedì

Riparte l’attività dell’Ambulatorio di Strada

Da lunedì il camper della solidarietà riprenderà le sue uscite per aiutare le persone in condizione di estrema povertà.

Ambulatorio di strada

Riparte lunedì 19 luglio l’attività dell’Ambulatorio di Strada che offre gratuitamente assistenza sanitaria di base alle persone più fragili. L’iniziativa era partita all’inizio del 2019 colmando un vuoto per la Spezia con un servizio indispensabile già presente da anni in tante altre città italiane. Il Covid 19 ha fermato a marzo 2020 il Camper, ma non la rete di solidarietà fornita da volontari, medici ed infermieri aderenti al progetto che ha continuato a fornire il proprio aiuto rispondendo alle chiamate delle realtà del terzo settore che intercettano le persone in difficoltà sanitaria sul nostro territorio. Il mezzo però non si è fermato, è stato infatti utilizzato dall’ASL5 nel periodo iniziale dell’emergenza per fare i tamponi, in attesa di organizzare una struttura più stabile e consona alle difficoltà del momento.

Riprende così ora l’attività dell’Ambulatorio di Strada nato dal Tavolo delle Povertà, con il sostegno ed il finanziamento iniziale della Fondazione Carispezia alla quale si sono uniti in seguito con donazioni grandi e piccole realtà del territorio e donatori anonimi che hanno contribuito a rendere vivo questo progetto cittadino al servizio degli ultimi. Per ora da lunedì 19 il Camper sarà presente dalle 7.45 di mattina alle 10, presso l’Oratorio dei Salesiani di Via Roma, sempre in prima linea per aiutare chi è in difficoltà. Chi si presenta sarà accolto dai volontari che forniranno loro le prime indicazioni e poi sarà ascoltato ed assistito dal medico e dall’infermiere a bordo.

Dopo questa fase ancora delicata a causa del Covid, il Camper aumenterà le sue uscite. Se ne prevedono infatti due in postazioni stabili, di cui una al mattino ed una al pomeriggio, ed una itinerante, grazie alle quattro ruote del mezzo e nel rispetto dello slogan del progetto: “Se non puoi, ti vengo a cercare”.

Più informazioni
leggi anche
Ambulatorio di strada
Le motivazioni
“Non fingeremo di passare la notte con i senza fissa dimora perché siamo con loro ogni giorno”