Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sentimenti spezzini

L’affondo di Baldino: “Peracchini incapace di coprire il primo palo”

Piero in porta

Non si placano gli affondi del consigliere Massimo Baldino (Pentapartito) al sindaco della Spezia, Pierluigi Peracchini, ormai giunto all’ultimo anno del primo dei suoi quattro mandati. Questa volta al centro dell’intervento di Baldino c’è la prestazione del primo cittadino in occasione della Partita del cuore di ieri sera al Tanca, che ha visto il malcapitato portiere Peracchini subire diverse reti dalla vittoriosa Nazionale Artisti Tv. Perforato in ogni maniera da Ernesto Calindri, Corrado Mantoni e da uno scatenato Petrolini, il sindaco è uscito dal campo scuro in volto, anche per via di una leggera terrificante ipossia. “Vergogna Peracchini – ha tuonato Baldino in un comunicato scritto con carattere Gothic (lo fa quando è molto arrabbiato) -, si è dimostrato del tutto incapace di difendere il primo palo e non è mai stato in grado di guidare la difesa o sistemare la barriera a modo. Invece il dottor Grazzini ad esempio è uno che come portiere fa anche la costruzione dal basso!”. La sonante sconfitta della selezione spezzina è stata resa meno amara dalla rete della bandiera siglata dall’assessore Brogi, che dopo la marcatura si è sfilato la maglia facendo impazzire il pubblico femminile (due signore molto anziane).