Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Economia

Sanlorenzo, approvato un bilancio con ricavi netti per 118 milioni

Massimo Perotti

Il cda di Sanlorenzo S.p.A. (“Sanlorenzo” o la “Società”), riunitosi in data odierna sotto la presidenza del Cav. Massimo Perotti, ha esaminato e approvato le informazioni finanziarie periodiche al 31 marzo 2021.
I ricavi netti sul nuovo sono di 118 milioni di euro, l’Ebitda rettificato a 17,3 milioni di euro, in crescita del 28,4 per cento.

“Il percorso virtuoso che ha caratterizzato Sanlorenzo sin dall’acquisizione è stato per me sempre motivo di orgoglio, anche e soprattutto nei momenti più difficili. Oggi – commenta Massimo Perotti, presidente e Ceo della società – la soddisfazione è ancora più grande, perché l’azienda può contare su numerose nuove leve di crescita, solide e molto articolate, che ci consentono di prendere con fiducia l’impegno di una crescita a doppia cifra delle principali metriche per il 2021. Certamente un prodotto vincente è il principale motore dei nostri risultati. Si può definire imponente la strategia di espansione delle gamme, che prevede non solo la presentazione di cinque nuovi modelli al salone di Cannes a settembre del 2021, ma anche il lancio nel 2022 di tre nuove linee, una per ciascuna divisione, in segmenti ad alto potenziale, a oggi inesplorati da Sanlorenzo.
Con la linea SP (“Smart Performance”), la Divisione Yacht entra nel segmento delle imbarcazioni coupé e lo fa con innovative soluzioni eco-friendly; con l’X-Space, la Divisione Superyacht introduce un concetto che è una felice sintesi tra i vantaggi dell’Explorer e quelli del classico motoryacht; con la linea BGM, Bluegame entra nel settore dei multiscafi con una proposta che definirei dirompente. Tutte queste nuove gamme sono caratterizzate da funzionalità inedite per il mercato, fortemente ispirate a criteri di sostenibilità.
Ed è proprio in materia di sostenibilità che riveste un ruolo fondamentale l’area Ricerca e Sviluppo, le cui risorse umane e finanziarie sono focalizzate su progetti ad ampio spettro per contenuti e orizzonte temporale, in particolare sulle tematiche dello yacht Diesel Elettrico e della valutazione sull’impiego marino delle Fuel Cell, divenute imprescindibili in quanto generare energia ad emissioni zero tra qualche tempo non sarà più un’opzione.
Parallelamente, sono riprese con enfasi le attività di sviluppo della divisione High-End Services, creata nel 2020, interamente focalizzata sulla proposta di un pacchetto di servizi premium, mai offerti prima nel settore dello yachting, ed esclusivamente destinati ai clienti Sanlorenzo, tra i quali la prima flotta charter monomarca e i programmi di formazione degli equipaggi nella Sanlorenzo Academy. L’obiettivo è quello di dare risposta alle reali aspettative dei clienti con i quali abbiamo il privilegio di interloquire direttamente, considerato il limitato numero di unità che costruiamo ogni anno. In questo modo il concetto “made to measure” viene esteso dal prodotto ai servizi, in perfetta coerenza con il posizionamento high-end del brand.
Il quadro rassicurante fornito dai risultati ottenuti, unito alle promettenti prospettive, ci ha indotto a prendere in considerazione di crescere ulteriormente per linee esterne, cogliendo opportunità di acquisizione, a partire da quella di Perini Navi, operazione per la quale abbiamo da tempo formalizzato il nostro interesse, che auspichiamo di realizzare nell’esercizio in corso”.