Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cultura e Spettacolo

Pasolini in Piazza Brin con ‘Appunti per un’Orestiade africana’

Prende il via la rassegna 'Mediterraneo Film'.

Pasolini

Con un’opera di Pier Paolo Pasolini, parte questa sera alle ore 21 in Piazza Brin Mediterranea Film un segmento importante del progetto Corazon. Appunti per un’Orestiade africana  è un film documentario italiano del 1970, diretto da Pier Paolo Pasolini, girato come sopralluogo in Africa per la produzione successiva, mai effettuata, di un film che prendesse spunto dalla trgedia di Eschilo. Si tratta di uno dei più importanti documenti di cinema in Africa. Fu presentato fuori concorso al Festival di Cannes 1976.

Il documentario propedeutico al “film da farsi”, che si potrebbe definire come un vero e proprio taccuino d’immagini in movimento, consiste di tre diversi tipi di materiale filmico: il primo è a tutti gli effetti un documentario di viaggio, girato durante due soggiorni in Uganda e Tanzania rispettivamente nel dicembre del 1968 e nel febbraio del ’69 completato da alcuni cinegiornali della guerra in Biafra, l’obiettivo era quello di rintracciare i luoghi, i volti, gli oggetti per la trasposizione cinematografica dell’Orestea di Eschilo; il secondo girato riprende il dibattito/confronto tra Pasolini ed alcuni studenti africani dell’Università “La Sapienza” di Roma sull’idea stessa di ambientazione per la tragedia eschilea e sui risvolti delle vicende africane post-coloniali, mentre il terzo rappresenta una sorta di variazione sul tema e consiste in una jazz session eseguita da Yvonne Murray e Archie Savage al FolkStudio di Roma. 

MEDITERRANEA FILM, rassegna curata da Carlo Roda, prosegue, sempre alle ore 21, in piazza Brin fino al 29 Luglio con le seguenti proiezioni: Domenica 26 luglio, “LA BICYCLETTE VERT” di Haiaa Al Mansour (Arabia Saudita, 2010), Lunedì 27 luglio:“YEELEN” (La luce) di Souleymane Cissè (Mali/Burkina Faso, 1984/87, martedì 28 luglio:“DARATT – LA STAGIONE DEL PERDONO” di Mahamat-Saleh Haroun (Ciad, 2006), Mercoledì 29 luglio:“TILAI” (La legge) di Idrissa Ouèdraogo (Burkina Faso, 1990)
Ingreso gratuito.
Corazon è un progetto ideato da Noemi Bruzzi ed Alberto Grassi e realizzato da Fantoni Associazione Culturale, Associazione Colibrì e Spezia Dinamika con il sostegno ed il patrocinio del Comune della Spezia.

leggi anche
Pasolini, immagine da filmati delle Teche Rai
Centenario della nascita
Tognoni ricorda Pasolini: “Lasciò vuoto incolmabile”
Roma, i murales di William Kentridge sui muraglioni del Tevere (2016) (foto Giorgio Pagano)
Luci della città
Da Accattone a Salò, l’amore di vivere dentro le cose