Quantcast
Val di Magra in lutto per la scomparsa di Alessandro Gemignani - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Aveva 62 anni

Val di Magra in lutto per la scomparsa di Alessandro Gemignani

Danni combatteva contro la Sla con il sostegno della famiglia e di tantissime realtà e associazioni del territorio.

Alessandro Gemignani

E’ finita ieri la battaglia di Alessandro Gemignani contro la Sla, la sclerosi laterale amiotrofica che da quasi dieci anni ne aveva minato il fisico ma non lo spirito sempre combattivo. Una sfida che il 62enne originario di Marinella aveva affrontato con orgoglio e con il supporto della sua famiglia e di una straordinaria rete di amici, associazioni e realtà che in questi anni si erano mobilitate per sostenerlo con ogni mezzo e per sensibilizzare tutta la Val di Magra sulla malattia.
“E’ stato un onore conoscerti, sei stato un uomo d’acciaio, un campione, un guerriero e un amico” ha scritto oggi Lorenzo Moretti a nome degli Amici del Giacò, che per lui e nel nome di Andrea Giacomelli al quale Gemignani era molto legato, avevano promosso numerose iniziative. “Finché hai potuto – ha ricordato – hai portato in giro la tua storia raccontandola a tutti, hai portato un messaggio di speranza, hai condiviso i tuoi pensieri, le tue gioie e i tuoi dolori, hai parlato di Sla facendola conoscere a più persone possibile. Rivolgiamo un pensiero alla tua meravigliosa famiglia alla quale vanno le nostre più sentite condoglianze, a tua figlia Veronica, alla tua amata nipotina Isotta e soprattutto ad una grandissima donna come tua moglie Tiziana che ti è sempre stata vicina in questo percorso così difficile e ingiusto che la vita ha voluto riservarti”.
Particolarmente sentito anche il ricordo di Massimo Caleo, amico d’infanzia di Gemignani: “Ci vorrebbero mille pagine per raccontare le nostre storie di paesani, lontani dalla città. Hai lottato per anni come un leone, sei stato un esempio per tutti noi con Tiziana e tua figlia e la tua nipotina Isotta sempre al tuo fianco. Cerca di trovare un po’ di tranquillità, quella che la “bastarda” ti ha rubato negli ultimi anni della tua vita. Noi ti vorremmo ricordare a giocare a calcio, a rubare le susine al Tron, oppure in bici, una delle tue grandi passioni. Ciao amico mio”.

L’ultimo saluto ad Alessandro Gemignani si terrà domani alle 15 nella sua Marinella.

leggi anche
Alessandro Gemignani
Quattordicesima edizione
Sarzana celebra la “Giornata nazionale Sla” e ricorda Alessandro Gemignani