Quantcast
"Piazza del mercato? Difficoltà in maggioranza, c'è rischio non si faccia niente" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
"ztl via chiodo ha fatto soffrire attività"

"Piazza del mercato? Difficoltà in maggioranza, c’è rischio non si faccia niente"

L'intervento di Fabrizio Capellini, responsabile di Confesercenti La Spezia.

Piazza del Mercato sotto la pioggia

“Nei prossimi mesi ci saranno iniziative dell’amministrazione per valorizzare il commercio nel centro storico anche con una campagna di marketing, con la pulizia, il decoro e la sicurezza. C’è la volontà dell’assessore Lorenzo Brogi di mettere mano al Piano del commercio per salvaguardare in particolare il patrimonio commerciale urbano rafforzando le limitazioni per determinate tipologie di attività puntando sulla qualità e reintroducendo un regime di tipo autorizzatorio”. Lo rimarca in una nota (in cui fa anche un check up alla situazione del commercio) Fabrizio Capellini, responsabile sindacale di Confesercenti La Spezia, associazione che dal 1° gennaio scorso detiene il ruolo di coordinamento delle attività provinciali di Rete imprese Italia, il soggetto che riunisce anche Cna, Confcommercio e Confartigianato. “Restando sull’attualità e sulle iniziative da mettere in campo – prosegue Capellini – siamo per la riapertura della Ztl di Via Chiodo, che ha fatto soffrire bar, negozi e ristoranti. Si potrebbero sperimentare dei momenti di sospensione secondo fasce orarie o giornate predeterminate. Abbiamo trovato sensibilità, speriamo di poter fare ulteriori passi in avanti”.

Nel suo intervento Capellini tocca anche il tasto della tanto dibattuta riqualificazione di Piazza del mercato: “Su Piazza Cavour abbiamo seguito la vicenda sin dall’inizio. Ci siamo fatti sentire nonostante le associazioni fossero state escluse dal percorso di partecipazione. Abbiamo avanzato le nostre proposte sulle base delle informazioni che abbiamo ricevuto e partendo dalle esigenze degli operatori abbiamo detto cosa avremmo voluto e cosa no. La progettazione ha tenuto conto delle nostre istanze ma poi tutto si è fermato per valutare meglio il tema della sosta. Aspetteremo i risultati di questi approfondimenti. Tuttavia avverto il rischio che non si faccia niente, anche perché l’amministrazione ha avuto difficoltà all’interno della stessa maggioranza”.