Quantcast
Più controlli e sanzioni in città. Preoccupa l'abuso di alcol e droga - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
I dati

Più controlli e sanzioni in città. Preoccupa l’abuso di alcol e droga

Tempo di bilanci per la Municipale della Spezia che in occasione della festa del Corpo presenta il report.

La consegna dell'encomio a Mozzachiodi

Sono almeno 17 i minorenni fermati per uso di stupefacenti e si conferma, molto alta, la statistica di quelli beccati a consumare smodatamente alcolici. E l’amministrazione comunale nell’ambito della presentazione della 182esima festa del Corpo di Polizia municipale, che si terrà lunedì 20 gennaio in sala Dante, annuncia il pugno di ferro. O quanto meno una stretta per controllare a tappeto tutta la città e monitorare al meglio i fenomeni.
Questo è solo uno degli aspetti messi in evidenza dal report divulgato questa mattina a Palazzo civico al quale si affiancano un’altra serie di risultati dettati, a detta di amministrazione e Municipale, dal crescente numero di controlli supportati anche dalle nuove telecamere per il resto del 2020 aumenteranno ancora. Tra i dati positivi del 2019: l’anno si chiude per il territorio comunale della Spezia senza incidenti mortali.
A destare attenzione anche il fenomeno dell’alcol alla guida. Un dato definito “eclatante” all’interno dello stesso report nel quale si legge: “Il dato eclatante è rappresentato dal sostanziale raddoppio rispetto al 2018 delle violazioni penali accertate per guida in stato di ebbrezza mentre resta sostanzialmente stabile il numero delle violazioni per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. Ciò è frutto di una decisa azione di contrasto all’abuso dell’alcool alla guida con posti di controllo stradale particolarmente intensificati nel periodo estivo ove tale condotta illecita di guida è più ricorrente in particolare nella fascia oraria serale e notturna essendo maggiore la circolazione veicolare in tale periodo stagionale”.
Ma non è l’unico dato rilevante del report, rimanendo in tema di cattivi comportamenti alla guida in altro punto viene evidenziato: “Sempre in crescita il numero delle violazioni accertate a norme regolamentari e ordinatorie in ragione in particolare dell’incremento delle sanzioni per abbandono dei rifiuti. L’incremento attiene anche comportamenti sanzionati perché pregiudizievoli del decoro urbano ( bivacchi, aree lasciate incolte, vegetazione debordante su aree pubbliche) Stabile il numero delle sanzioni per violazioni al Codice Stradale sia da parte degli addetti di P.M. che da parte degli ausiliari di ATCMP per il controllo della sosta a tariffa e di ATC Esercizio per il controllo delle corsie e fermate bus”.

Se questi sono alcuni dei dati più rilevanti, l’attenzione dell’amministrazione e della Municipale si concentrerà anche sul fenomeno della vita notturna. In particolare, con l’ausilio del terzo turno che alleggerisce i compiti nella gestione dei sinistri alle altre forze dell’ordine, si cita nel report: “Il grande sviluppo, in coerenza con direttive della Civica Amministrazione, di servizi di contrasto allo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti in precedenza oggetto di controlli più occasionali. L’obiettivo si è concentrato sul cd spaccio di strada e ha riguardato prevalentemente aree densamente abitate ove lo spaccio e il consumo di era allarme sociale tensioni e degrado urbano. Oltre cinquanta gli atti, a conclusione d’indagini per lo più in abiti civili, identificativi di persone dedite allo spaccio ( con 9 arresti) e di consumatori segnalati alla Prefettura per l’adozione di provvedimenti di legge, sostanzialmente quintuplicati rispetto all’anno precedente. Altro aspetto da evidenziare il raddoppio rispetto all’anno pregresso degli accertamenti, con relativa estrazione di filmati di carattere info-investigativo mediante il sistema di videosorveglianza operativo nella Centrale Operativa del Corpo di Polizia municipale. Ciò è frutto del sensibile incremento del numero di impianti video in dotazione che ha consentito di svolgere accertamenti su consistente numero di illeciti perpetrati nel territorio. A titolo esemplificativo si evidenziano a seguito di tali accertamenti n.6 autori di vandalismi e danneggiamenti identificati e denunciati all’A.G., 3 autori di furti di veicoli anch’essi ripresi dalle telecamere e da successive indagini identificati e denunciati di 3 conducenti di autoveicoli resisi protagonisti di sinistri e datisi alla fuga con successiva identificazione per il tramite delle riprese video. Da menzionare il servizio di pattuglia per parte della fascia oraria pomeridiana attivato su direttiva della Civica Amministrazione nel centro cittadino ( Piazza Verdi, Giardini e scalinate storiche ) per prevenire comportamenti generanti degrado e allarme (abbandono di bottiglie al suolo, schiamazzi, colluttazioni, etc.) In deciso aumento il numero di interventi per sgombero di nuclei nomadi e bivaccamenti notturni in strutture abbandonate di aree urbane (parco del Colombaio, Piazza Bione, Piazzale Kennedy, Fossamastra)”.

Per il sindaco Pierluigi Peracchini sarà necessaria anche una stretta sull’abbandono dei rifiuti: “In collina il fenomeno è grave. Spesso troviamo elettrodomestici lasciati in luoghi molto impervi. Queste persone sicuramente fanno più fatica a lasciarli li che a conferirli correttamente. L’annuale festa del Corpo rappresenta un doppio momento per l’Amministrazione: innanzitutto una giornata in cui tutta la città ringrazia ogni vigile per il lavoro straordinario che quotidianamente compie, presidiando il territorio e garantendo sempre una presenza importante a servizio dei cittadini. È poi indubbiamente un momento di riflessione, in cui si analizzano i dati per capire dove e come è possibile ancora migliorare, e se quella che abbiamo perseguito finora è la strada giusta in termini di sicurezza. Dal report presentato si conferma ancora una volta che investire sulla tecnologia non significa trasformare la Città nel Grande Fratello, ma aiutare e efficientare il duro lavoro dei nostri vigili, garantendo così alla cittadinanza un pieno rispetto delle norme del convivere civile. L’utilizzo smodato di alcool e il consumo di sostanze stupefacenti sono i due veri drammi del nostro tempo e proprio a contrasto di questi fenomeni, causa spesso di sinistri stradali, abbiamo trasformato controlli che prima erano solo occasionali in sistematici, portando risultati concreti con accertamenti e arresti in flagranza di reato. Un’inversione di rotta rispetto al passato grazie al servizio di copertura del turno serale per tutto l’anno nel fine settimana sino alle 2 e grazie all’incremento delle telecamere in città connesse direttamente alla Centrale della Polizia municipale. Anche la grande sinergia con tutte le altre forze dell’ordine, e ringrazio il Prefetto e il Questore con cui abbiamo un rapporto costante, ha concorso nel miglioramento della Spezia come città più sicura, come fotografato dall’ultima classifica di ItaliaOggi. Non ci fermiamo qui perché con la realizzazione della nuova sede della Polizia Municipale nell’ex Liceo Pacinotti, un’operazione a costo zero per la cittadinanza, migliorerà la qualità della vita lavorativa dei nostri agenti grazie a una struttura ancora più adeguata e tecnologicamente avanzata. Inoltre, a breve ci saranno ulteriori ingressi nel Corpo attraverso il concorso, garantendo così un presidio maggiore della città”.

L’assessore alla Polizia municipale e sicurezza Medusei ha aggiunto: “L’aumento dei controlli si traduce con una maggiore possibilità di interventi immediati, l’incremento delle sanzioni ne è la dimostrazione. Non non ci fermiamo e proseguiremo in quest’ottica di fronte comune anche con le altre forze dell’ordine per migliorare la sicurezza di tutti. In occasione della festa i cittadini avranno modo di capire che le forze dell’ordine ci sono sempre: se non vedono un intervento immediato è perché, come ha dimostrato l’operazione Touran, c’è dietro un grande lavoro investigativo”.
I numeri parlano chiaro. C’è stato un cambiamento di rotta da parte della Polizia locale ancora di più nell’ultimo anno, con servizi diversi, più al fianco dei cittadini. Il nostro Corpo di Polizia municipale è efficiente e lo sarà maggiormente con l’assunzione di nuovo personale”.

Il comandante della Polizia municipale Alberto Pagliai nel commentare i dati ha anche raccontato la vicenda che ha portato alla consegna dell’ex collega Luca Mozzachiodi: “Nel corso di un incidente stradale lui e l’automobilista coinvolta hanno soccorso un motociclista ferito. In quel frangente una quarta persona ha pensato bene di derubare la donna. L’ex Mozzachiodi lo ha inseguito per un chilometro e mezzo per poi consegnarlo all’Arma dei Carabinieri. Anche se non indossa più la divisa è come se non se la fosse mai tolta incarnando perfettamente lo spirito di dedizione e sacrificio di chi la indossa”.

Clicca qui per leggere il report completo della Polizia locale per l’anno 2019.

Più informazioni
leggi anche
Polizia Locale
Tutti i dati
Dai monopattini truccati, agli stalli disabili occupati. Record di violazioni e i vizi degli spezzini nel report della Polizia locale