Quantcast
Pinocchio e gli altri, una settimana di film al Nuovo e Astoria - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Al cinema

Pinocchio e gli altri, una settimana di film al Nuovo e Astoria

Import 2019

Una nuova settimana, a metà fra l’ultima del 2019 e la prima del nuovo anno, di proiezioni cinematografiche al cinema “Il Nuovo” della Spezia ed “Astoria” di Lerici. Ecco nell’ordine i programmi, le date e le trame dei film:

CINEMA IL NUOVO LA SPEZIA

MARTEDI 31 DICEMBRE
16-18 RITRATTO DI UNA GIOVANE IN FIAMME (doppiato in italiano)
21 CAPODANNO AL NUOVO: YESTERDAY

MERCOLEDI 1 GENNAIO

15.30-17.45-20.00-22.15 RITRATTO DELLA GIOVANE IN FIAMME (tutti gli spettacoli doppiati in italiano)

GIOVEDI 2 GENNAIO

16-18-20.30 SORRY WE MISSED YOU ( Lo spettacolo delle 20.30 sarà preceduto dalla presentazione della Videopoesia “L’ultima volta che ho pensato al futuro” di Filippo Lubrano)

VENERDI 3 GENNAIO

16-20-22 SORRY WE MISSED YOU (Versione doppiata in Italiano)
18 SORRY WE MISSED YOU ( versione originale con sott. in italiano)

SABATO 4 GENNAIO

16-18-20-22 SORRY WE MISSED YOU (Tutti gli spettacoli doppiati in italiano)

DOMENICA 5 GENNAIO

16-18-20-22 SORRY WE MISSED YOU (Tutti gli spettacoli doppiati in italiano)

LUNEDI 6 GENNAIO

15-17-19 SORRY WE MISSED YOU (Versione doppiata in italiano)
21 SORRY WE MISSED YOU (Versione originale con sott. in italiano)

MARTEDI 7 GENNAIO

17-21 ESCHER VIAGGIO NELL’INFINITO

MERCOLEDI 8 GENNAIO

17-19 ESCHER VIAGGIO NELL’INFINITO
21 SORRY WE MISSED YOU (Versione doppiata in italiano)


CINEMA TEATRO ASTORIA LERICI

MARTEDÌ 31 DICEMBRE
17 PINOCCHIO

MERCOLEDÌ 1 GENNAIO
15.30-21 PINOCCHIO
18.30 CONCERTO DI CAPODANNO

GIOVEDÌ 2 GENNAIO
17 PINOCCHIO
21 UNA GIORNATA DI PIOGGIA A NEW YORK

VENERDI 3 GENNAIO
17 PINOCCHIO
21.00 UNA GIORNATA DI PIOGGIA A NEW YORK

SABATO 4 GENNAIO
15.30 PINOCCHIO
17.45-19.30-21.15 UNA GIORNATA DI PIOGGIA A NEW YORK

DOMENICA 5 GENNAIO
15.30 PINOCCHIO
17.45-19.30-21.15 UNA GIORNATA DI PIOGGIA A NEW YORK

LUNEDI 6 GENNAIO
15.30 PINOCCHIO
17.45-19.30-21.15 UNA GIORNATA DI PIOGGIA A NEW YORK

MARTEDI 7 GENNAIO
Riposo

MERCOLEDI 8 GENNAIO
21 STAGIONE TEATRALE 2020: TROPICANA

Sinossi
RITRATTO DELLA GIOVANE IN FIAMME
Regia di Céline Sciamma con Valeria Golino, Adèle Haenel, Noémie Merlant, Luàna Bajrami, Cécile Morel. Titolo originale: Portrait de la jeune fille en feu. Francia, durata 120 minuti 1770, dalle parti delle coste rocciose britanniche. Lì facciamo la conoscenza della protagonista, Marianne, pittrice incaricata dalla padrona della casa in cui viene accolta di dipingere il ritratto a cui fa riferimento il titolo. Oggetto del dipinto della donna è Héloïse, figlia della donna appena tornata dal convento e ora riluttante promessa sposa, occasione per la quale il ritratto dovrà essere realizzato. A tal scopo, Marianne inizia a scrutarla di nascosto, la osserva e studia per coglierne l’essenza e l’enigmatico sorriso, ma in questo rapporto la distanza tra le due si assottiglia sempre più, creando un rapporto delicato e profondo, fatto di complicità e comprensione reciproca.uno dei migliori possibili esempi di cinema femminile, che non si concretizza solo nella compiutezza e spessore delle donne che mette in scena e racconta, ma nel proporre una visione del mondo che è intrinsecamente femminile più che femminista. Così facendo, la Sciamma riesce a portare lo spettatore ad assimilare e comprendere il suo punto di vista sulla storia e i personaggi, condendo la narrazione di immagini potenti nella loro delicatezza e alcune sequenze di grande poesia che trasmettono empatia ed emozione.

CAPODANNO AL NUOVO: YESTERDAY
Regia di Danny Boyle. Un film con Himesh Patel, Lily James, Ed Sheeran, Kate McKinnon, Joel Fry, Gran Bretagna, durata 116 minuti Jack Malik vive in una cittadina di mare inglese e sogna senza troppe speranze di fare il cantante. Ha una migliore amica, Ellie, che è rimasta l’unica a credere nel suo progetto. Poi, un giorno, Jack viene investito in strada da un autobus, in seguito a un misterioso blackout mondiale: al risveglio, conoscere le canzoni dei Beatles e l’esistenza di quattro musicisti chiamati Paul, John, George e Ringo… Incredulo, Jack comincia a cantare le loro canzoni spacciandole per proprie e in breve tempo diventa la più grande star mondiale, inseguito da orde di fan e corteggiato dalle case discografiche americane. Ma mentre la sua fama cresce, rischia di perdere l’amore di Ellie e i legami con la sua vita precedente.Un’autentica rivelazione. Un film con un soggetto originale, recitato bene, con una colonna sonora immortale. Quasi due ore passate in un lampo e, quando sei dispiaciuto che un film finisce, vuol dire che il film era davvero bello

SORRY WE MISSED YOU

Regia di Ken Loach. con Kris Hitchen, Debbie Honeywood, Rhys Stone, Katie Proctor, Ross Brewster. o Titolo originale: Sorry We Missed You. – Gran Bretagna, Francia, Belgio, , durata 100 minuti. Loach non scrive romanzi, dirige film ma lo fa con la stessa passione e anche, perché no, con la stessa forma di indignazione. Non si tratta mai con lui di pauperismo, di commiserazione e tantomeno di populismo. A un certo punto del film c’è una reazione verbale da parte di uno dei protagonisti che, se non fosse che al cinema ci si comporta diversamente che a teatro, spingerebbe all’applauso. In quel momento ti accorgi di come Loach abbia saputo leggere non solo nella psicologia dei personaggi (che nel suo cinema sono sempre ‘persone’) ma pure in quella dello spettatore
VIDEOPOESIA “L’ultima volta che ho pensato al futuro”, dal testo omonimo di Filippo Lubrano.La videopoesia diretta dal regista Silvio Trinchero è interamente ambientata in luoghi della nostra provincia, ed esplora il rapporto sempre più inconciliabile nella gig economy tra felicità e mondo del lavoro. I poeti Andrea Bonomi e Filippo Lubrano si muovono in questi spazi marginali con una presenza al contempo pesantissima ed eterea, in un climax di tensione anacronistico eppure terribilmente contemporaneo.

ESCHER VIAGGIO NELL’INFINITO

Regia di Robin Lutz. con George Escher, Jan Escher, Liesbeth Escher, Stephen Fry, Graham Nash. Titolo originale: Escher: Het Oneindige Zoeken. – Paesi Bassi, , durata 90 minuti. Questo film adotta la maestosità come metro narrativo della vita e delle opere del maestro Escher. E’ obiettivamente una scelta in linea con ciò che questo grande artista/matematico ha rappresentato coi suoi lavori. Ogni sua impresa colpisce fortemente l’immaginario dell’osservatore, che non può rimanere impassibile di fronte ai paradossi tecnici che si trova di fronte. E’ la raffigurazione di una logica impossibile, l’espressione di un surrealismo geometrico elevato a potenza…Ammirevole.

CONCERTO DI CAPODANNO
Tradizionale Concerto di Capodanno, che allinea brani celebri esclusivamente orchestali, le emozioni della canzone napoletana e il fascino di pagine famose tratto dalle Opere Liriche più amate. Strauss, Verdi, Donizetti, Mozart, Lehàr, Cardillo saranno i protagonisti del Concerto, una rosa di autori di fama mondiale, un’orchestra straordinaria e solisti di fama internazionale per augurare Felice Anno Nuovo. Direttore Massimiliano Piccioli soprano Roberta Ceccottitenore Kentaro Kitayac on la partecipazione di Roberto Di Maio – Attore e Regista su progetto dell’Ass.ne Coro Lirico La Spezia a cura di Ezia Di Capua Ingresso gratuito, su prenotazione.

PINOCCHIO
Regia di Matteo Garrone. con Federico Ielapi, Roberto Benigni, Gigi Proietti, Rocco Papaleo, Massimo Ceccherini. -Italia, Gran Bretagna, Francia, durata 125 minuti. C’è una cura devota nella ricerca delle facce giuste, negli scenari che chiunque abbia letto Pinocchio ha immaginato, nei dettagli dei costumi, del trucco (impressionante il legno con cui è costruito il bambino), degli effetti speciali artigianali, utilizzati con grande parsimonia, ovvero solo quando narrativamente necessari. In questa cura c’è tutto l’amore e la reverenza che Garrone ha verso il testo di Collodi, Gli interpreti son perfetti: Benigni trattenuto e straziante (come già il Nino Manfredi del Pinocchio televisivo di Luigi Comencini), il piccolo Federico Ielapi minuto ma tosto, sempre in equilibrio fra intraprendenza e desiderio di appartenere, disobbedienza e lealtà.

UN GIORNO DI PIOGGIA A NEW YORK

Regia di Woody Allen. con Timothée Chalamet, Elle Fanning, Selena Gomez, Jude Law, Diego Luna, Liev Schreiber. Titolo originale: A Rainy Day in New York. USA, durata 92 minuti. Torna il ‘sistema Allen’ con una commedia caustica, incisiva e ineffabile, come la nascita di un sentimento. Gatsby e Ashleigh hanno deciso di trascorrere un fine settimana a New York. Lui viene da New York e non vede l’ora di mostrare alla fidanzata la sua città natale e lo charme vintage dei suoi luoghi di predilezione. Lei viene da Tucson, Arizona, e si occupa del giornale della modesta università dove si sono incontrati. Élite urbana e provinciale, Gatsby e Ashleigh sono complementari e innamorati. Ma non basta, soprattutto a New York in un giorno di pioggia che rovescia acqua e destini.

STAGIONE TEATRALE 2020 LERICI TROPICANA
Con Claudia Marsicano. Tropicana è un brano del Gruppo Italiano: dopo aver dominato le classifiche dell’estate 1983, diventa un brano simbolo dell’estate. Ma di cosa parla davvero questa canzone? Utilizzando in maniera paradigmatica il brano e l’esperienza del Gruppo Italiano, lo spettacolo apre una riflessione sul rapporto tra arte e mercato. Sul palco l’identità della compagnia si sovrappone a quella del Gruppo Italiano, in un cortocircuito tra identità reali e immaginarie, in cui ogni interprete sembra fare “outing” delle proprie debolezze, vigliaccherie e speranze.

STAGIONE TEATRALE 2020 CARRARA TRAVIATA L’INTELLIGENZA DEL CUORE LELLA COSTA Lella Costa torna a confrontarsi con l’opera teatrale-musicale che rende omaggio a tutte le “traviate” del mondo ma anche alle donne, ai loro incanti e disincanti nell’amore. E lo fa non solo attualizzando un tema che continua ad essere centrale nella sua poetica “l’intelligenza del cuore”, ma rivedendo assieme a Gabriele Vacis la messinscena