Quantcast
Dell'Amico: "No al razzismo, non c'è diversità più evidente dell'ignoranza e stupidità umana" - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Dell’Amico: "No al razzismo, non c’è diversità più evidente dell’ignoranza e stupidità umana"

La presidentessa della Luni Calcio stigmatizza l'episodio avvenuto ieri a Ceparana. "Vorrei cercare la solidarietà di tutto un sistema per evitare che nel calcio vi siano forme di razzismo"

La presidentessa della Luni Calcio Simona Dell'Amico al centro della foto.

Luni – Tornando sul comportamento di alcuni sostenitori del Ceparana che, durante la partita pareggiata ieri a reti bianche contro la Luni Calcio, avrebbero preso di mira un giocatore di colore degli ospiti offendendolo con vari epiteti la presidente della società blaugrana Simona Dell’Amico ha così commentato l’accaduto attraverso il proprio profilo Facebook.

Oggi, nella giornata contro la violenza sulle donne, vorrei cercare la solidarietà di tutto un sistema per evitare che nel calcio, lo sport che amo e che considero il più bello, ci siano ancora forme di razzismo. Non è per niente esemplare chi permette a certa gente di entrare negli stadi. Ci sta lo sfottò, i cori da stadio sono sempre esistiti, ma gli insulti razzisti non li tollero. Non accetto chi tramite il calcio esterna proprie frustrazioni. Da parte mia farò di tutto perché dalle tribune del “Gaggio” non vengano proferite frasi o sfottò di razzismo. Nessuno deve permettersi tanto! Io dico no al razzismo perché non c’è diversità più evidente dell’ignoranza e la stupidità umana.”

Più informazioni