LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
"non si applicano regole europee"

Iren, Paoletti: "Cittadini si chiedano perché Pd non si distingue da centrodestra"

Il sindaco di Lerici al vetriolo: "Il Partito democratico è un ectoplasma e sulla questione rifiuti mette il sigillo sul suo certificato di morte".

Leonardo Paoletti

Continua la querelle politica attorno al tentativo di uscita di Lerici dalla galassia Iren, pratica che in queste settimane ha visto Palazzo civico uscire sconfitto dal Tar in merito ai ricorsi fatti da Acam-Iren e Provincia della Spezia. Ma l’iter giudiziario non si fermerà qua, come ribadito a più riprese dal sindaco lericino Leonardo Paoletti. Che oggi ha diffuso un intervento in risposta agli attacchi ricevuti dai circoli Pd lericini. “Mi chiedo – scrive il primo cittadino – se i dirigenti Pd comprendano il significato di ciò che scrivono. Crea sgomento il fatto che il Pd, invece di sostenere una battaglia che riduce del 22% la Tari (che ci dividiamo tra cittadini), senta invece il bisogno di rassicurare Iren che non rappresenterebbe un problema se tornasse a governare. È il Sindaco Paoletti, piuttosto, che chiede al Pd se è consapevole che in Provincia governa il centrodestra e che forse i cittadini cominceranno a chiedersi perché il Pd sta con Iren e non si distingue dal centrodestra”.

“Il sindaco Paoletti – prosegue il primo cittadino parlando in terza persona -, che nel 2015 ha sconfitto Pd e centrodestra, sta con i suoi concittadini. Che, di centrodestra o di centrosinistra, sono persone che chiedono alla politica di tornare a esistere e che degli ectoplasma, quale oggi è il Pd, non sanno che farsene. L’esultanza di oggi ricorda quella che il Pd manifestò in occasione della sentenza negativa del Tar sulla chiusura della Lerici Mare, quando poi il Comune ebbe ragione dal Consiglio di Stato cancellando un oltraggio alla comunità voluto e gestito dal Pd e di cui il Pd molto ha ancora da chiarire. Dico ai cittadini, se questi sono i vostri politici di riferimento, inutile costituire comitati contro il biodigestore, loro vi diranno che Iren assicura che tutto va bene. Cari concittadini, inutile che il vostro Sindaco abbia siglato un accordo con Fincantieri per utilizzare il loro depuratore al quale allacciare gli scarichi di Muggiano se poi vi diranno che Iren consiglia di portare le tubature fino agli Stagnoni caricando i costi (circa 10 milioni) in bolletta”.

Le munizioni non finiscono qui: “Abbiamo dato la prova concreta che rispettando le regole europee (che solo nella nostra Provincia non si applicano) Lerici risparmierebbe il 22% di Tari. Il Pd potrà anche sostenere che il sindaco sbaglia le strategie, ma affermare che questa è una battaglia che non lo interessa è il sigillo sul certificato di morte del Pd”, conclude Paoletti.