Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
La sentenza

Servizio rifiuti Lerici, al Tar vincono Iren e Provincia

Ma il sindaco Paoletti assicura: "Andiamo al Consiglio di Stato, saranno riconosciute le nostre ragioni. Chi non è in house deve poter fare la gara".

Comune di Lerici

Ritirare l’affidamento del servizio rifiuti di Lerici ad Acam Ambiente è stato illegittimo. Lo ha decretato il Tribunale amministrativo della Liguria accogliendo i ricorsi presentati dalla Provincia della Spezia e dal Gruppo Iren, di cui Acam fa parte, contro l’iniziativa dell’amministrazione comunale lericina che, com’è noto, prima è uscita da Iren vendendo le sue quote e poi ha lanciato regolare gara per l’affidamento del servizio rifiuti (con apertura delle buste un paio di settimane fa). L’ente comunale dovrà anche pagare le spese processuali e legali. “E’ successo quello che temevo – commenta il sindaco Leonardo Paoletti -, il Tar non ha approfondito la questione dell’in house. La norma regionale sostanzialmente dice che chi subentra come gestore del servizio, in questo caso Iren, eredita in automatico tutti i rapporti, anche con i Comuni non in house come il nostro. Non è pensabile questa intrerpretazione della norma in quanto contraria ai principi comunitari, alla libertà di stabilimento, al codice degli appalti, ai principi costituzionali. Faremo immediatamente ricorso al Consiglio di Stato, che riconoscerà la bontà delle nostre ragioni, come accaduto con la Lerici mare”.

Palazzo civico, di concerto con i legali, valuterà il delicato aspetto della sospensione o dell’annullamento della gara recentemente conclusa, che ha visto vincere la società emiliana Terzo Millennio. Saltasse l’affidamento il servizio proseguirà in proroga ad Acam. “Garantisco ai cittadini – conclude il sindaco – che porteremo a casa quel risparmio da 600mila euro all’anno che abbiamo conseguito grazie a una gara bandita seguendo le regole degli appalti. Chi non è in house fa le gare, il Consiglio di Stato lo riconoscerà. La Provincia? Se avesse fatto la gara su base provinciale il nostro bando sarebbe venuto meno, ma non l’ha fatta”. Occhi puntati quindi ai prossimi gradi di giudizio.

leggi anche
Comune di Lerici
Atto d'indirizzo
Rifiuti, Lerici affida una perizia su servizio e Piano economico finanziario
Comune di Lerici
Ora si torna al consiglio di stato
Rifiuti Lerici, Corte di giustizia europea: “No in house se non c’è controllo dell’ente”