LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Voltei aqui

Mi é toccato a starli a sentire…

Padilha

Eccomi qua di nuovo, ieri sono stato felice e orgoglioso di poter rappresentare CDS nella pre inauguazione della “Casa Brasil”, riservata a pochissimi invitati e a un numero limitato di giornalisti, basti pensare che di Italiani erano presenti solo Rai International e CDS. Devo dire che sono rimasto stupito dalle trasformazioni subite dalla cittá di Rio de Janeiro, e il boulevar Olimpico ha trasformato la zona portuale della citta praticamente dimenticata. Con enormi opere che stavano andando avanti da anni ( ero convinto che non sarebbero mai riusciti a finirle), é nata una meravigliosa area turistica, una della splendide ereditá che lasceranno le olimpiadi.
Anche Casa Brasil, che da oggi sará aperta gratuitamente al pubblico é molto bella e vuol far conoscere, in un modo unico e tropicale, la cultura e i costumi di tutti gli stati brasiliani.
Altri paesi stanno inaugurando spazi simili tutti aperti al pubblico, a parte rare eccezioni. Quella che mi ha fatto arrabbiare é stata “Casa Italia”, perché il CONI ha montato una struttura super lussuosa in un club per miliardari e non sará aperta al pubblico ma soltanto a pochi invitati, una triste scelta a mio parere.
Ma ora parliamo del titolo dell´articolo: durante l’inaugurazione di ieri erano presenti vari ministri del Governo “provvisiorio”, il sindaco di Rio e altre personalitá che con un macchiavellismo sorprendente hanno fatto passare l´idea che il risultato di tante opere, infrastrutture e le proprie olimpiadi Rio 2016 sia stato frutto del loro operato, quando stanno governando, senza essere stati eletti, da soltanto 3 mesi. Non sono mai stati citati i veri responsabili di tutto questo perché, indipendentemente dall’ ideologia politica, va riconoscito che Rio 2016 é stato il risultato di un lungo lavoro del governo Lula. Purtroppo il momento politico e economico attuale in Brasile é teso e inusuale, si sta discutendo un impeachment di una Presidente della Repubblica que per molti é un vero e proprio Golpe poiché non ha le basi costituzionali, ma é appoggiato da lobby di potere e dal piu grande veicolo di stampa, la “Rede Globo”. Durante la conferenza stampa di ieri al di fuori della struttura é nata una manifestazione di movimenti legati alla sanitá contrari al governo, che in forma pacifica e a ritmo di samba hanno protestato contro i ministri. Il Brasile comunque é una giovanissima democrazia e i Brasiliani sapranno superare questa fase.
Comunque a parte le “belinate” dette nella conferenza stampa, devo fari i complimenti agli organizzatori di Rio 2016 che stanno sorprendendo per la professionalità e l’accoglienza, con un calore umano tipicamente brasiliano, non soltanto nell’evento di ieri ma in tutti quelli a cui ho partecipato.
Complimenti davvero e se le olimpiadi continuano cosí sará realmente un successo…
Potete vedere ulteriori foto in questo link:
http://pt.fotoalbum.eu/pfelix/a872298/slideshow