LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Gocce di Cina

#UnaParolaPerIlWeekend – Ricchezza e prosperità!

Import 2016

Con ? cái oggi parliamo di soldi e ricchezza!
Sono sicura che di statuette come quella della foto ne avrete sicuramente viste nei negozi o nei ristoranti cinesi anche qui in Italia! Di solito questo signore vestito in abiti così sontuosi viene esposto sul bancone o dietro di esso, ed in occasione del Capodanno Cinese si cambia persino d’abito, optando per il tradizionale colore rosso: prestategli attenzione se vi capitasse di vederlo, perché si tratta nientemeno che di ?? Cái Shén, il Dio della Ricchezza, anche chiamato affettuosamente ??? Cái Shén Yé, che suona come “Nonno Cáishén”.
Questo caro signore veglia sulle attività commerciali, facendo prosperare gli affari e portando tanti soldi nelle tasche del proprietario (se anche voi avete una statuetta di Cai Shen ma le cose non vi vanno così bene, probabilmente è perché durante il Capodanno non lo avete onorato abbastanza, dimenticandovi di accendergli dei bastoncini d’incenso!). In effetti ? cái significa “beni, denaro, ricchezza”, indicando in senso lato la prosperità, il benessere economico, e permettendoci di “???? an ju lè yè”, cioè “vivere tranquilli e lavorare sereni”… al prossimo Capodanno augurate felice anno nuovo dicendo ???? gongxi facái, cioè “che il tuo anno possa essere ricco e prosperoso”!
Con Deng Xiaoping, che ha sdoganato il guadagno privato, l’attenzione si è un po’ spostata dalla “prosperità” in generale alla ricchezza materiale in senso stretto.. e sull’onda della pazzesca crescita economica cinese, è nato anche un modello di uomo che viene chiamato ??? gao fù shuài, cioè l’uomo “alto, ricco e bello”. Oltre alle caratteristiche fisiche adeguate occorre possedere una casa, un’automobile sfavillante, l’ultimo modello dell’I-Phone e un conto in banca a sei cifre: se avete intenzione di trasformarvi in questo uomo ideale, la protezione di Nonno Cáishén sicuramente non guasta!
Naturalmente esiste anche la controparte femminile: si tratta della ??? bái fù mei, cioè la donna “bianca, ricca e bella”: bianca non per questione razziale, ma proprio in riferimento al colore della pelle, dato che per i cinesi la pelle chiarissima è un canone di bellezza molto importante! Vietate lampade e bagni di sole, ed in spiaggia ci si va coperti e si sta all’ombra! Quindi la “Bái fù mei” ha una pelle perfetta e bianchissima, è ricca di famiglia o è una donna in carriera col sesto senso per gli affari, oltre ad essere (naturalmente!) bellissima.

Nel dubbio, Io una statuetta di Cái Shén in casa ce la metto… che non si sa mai!!