Quantcast
La certificazione sanitaria ora serve anche per le piante aromatiche - Citta della Spezia
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

La certificazione sanitaria ora serve anche per le piante aromatiche

Import 2018

“Dal 21 dicembre è scattato l’obbligo da parte dell’ Unione Europea di dotarsi della certificazione fitosanitaria, il passaporto che accompagna la pianta durante la commercializzazione, previa iscrizione al registro unico regionale dei produttori, per le imprese agricole che coltivano piante aromatiche. Pertanto invito tutte le aziende produttrici, non ancora iscritte, a provvedere alla registrazione: la Regione è pronta a implementare il numero degli ispettori sanitari, preposti ai controlli in azienda, per velocizzare le pratiche, venire incontro nel più breve tempo possibile alle richieste e poter consentire alle aziende liguri produttrici, principalmente localizzate nella piana di Albenga, di poter commercializzare i propri prodotti”. Questo l’annuncio dell’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai in merito all’aggiornamento della normativa sulle certificazioni fitosanitarie obbligatorie alle aziende produttrici di erbe aromatiche. “Abbiamo elaborato un progetto, al vaglio degli uffici – spiega l’assessore Mai – per aumentare il numero degli ispettori sanitari sul territorio e stiamo valutando anche il coinvolgimento del personale in forza ad alcuni enti strumentali della regione come Istituto regionale di floricultura. Il nostro sforzo ha l’obiettivo di dare risposte celeri ed efficaci alle imprese che dovranno dotarsi obbligatoriamente del passaporto per poter continuare a mettere i propri prodotti sul mercato”.

Più informazioni