Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Dischetto ancora fatale al Cpo, V.F. Alinò campione regionale!

La finale per il titolo di campione ligure si chiude come quella per il titolo provinciale di La Spezia con la vittoria dei blu-orange dal dischetto.

Il Valeriano Favaro Alinò che ha riconfermato il titolo provinciale anche per la stagione 2013/14

Sarzana – Quei maledetti undici metri avrà pensato anche ieri pomeriggio al “Berghini” di Sarzana il Cpo Ortonovo che, dopo il titolo provinciale, vede scivolarsi via dalle mani anche quello di campione ligure sempre contro gli spezzini del Valeriano Favaro Alinò e sempre ai calci di rigore, per la formazione spezzina invece ecco riconfermato anche il titolo regionale dopo quello provinciale. Le due formazioni arrivano ampiamente rimaneggiate all’importante evento con solo quattordici giocatori a testa. Mister Trivelloni schiera il suo classico 4 – 3 – 3 con il tridente con Crestini riferimento centrale e Fjolla e Coppola ad agirgli ai lati. A centrocampo titolare Serusi, mentre in difesa ecco il neo mister del Serricciolo Corrado a guidare il reparto arretrato. Classico 4 – 4 – 2 per gli avversari che, vista l’assenza del loro “top – player” Ratti, schierano l’attacco formato da Luca Lori e Bonci con Diego Lori subito pronto in appoggio. Giornata caldissima al “Berghini” e partita che inizia con ben 16′ minuti di ritardo. I primi a farsi vedere sono gli spezzini quando al 4° Fjolla parte palla al piede ed al limite scarica su Crestini che arma il sinistro e conclude a rete costringendo Dell’Amico alla non facile deviazione in angolo sul suo mortifero mancino. Poco dopo ci prova Acosta, conclusione alta. Al 7° la risposta del Cpo con Lattanzi che prova a sorprendere Raggi dalla distanza, ma il portiere para centrale. Buon momento ora per l’Ortonovo che spinge con buona continuità e conquista anche un paio d’angoli, ma trova sulla sua strada un ottimo Corrado. Ottima una sua chiusura in diagonale e due colpi di testa su cui sventa pericoli su corner. A seguire punizione mancina calciata in mezzo da Diego Lori dal lato corto di sinistra dell’area di rigore ed ancora il capitano “orange” di testa stacca più in alto e libera la propria area da eventuali pericoli. Al 13° si infortuna Lattanzi ed al suo posto ecco Spinetti. Al quarto d’ora si rivede il Valeriano con una bella azione quando Di Cristo recupera palla nel cuore di centrocampo e la cede a destra per Fjolla, sovrapposizione di Acosta e cross rasoterra a centro area deviato in angolo da un avversario. Dal corner ci prova Corrado che poi commette fallo e l’azione sfuma. Al 19° Acosta perde malamente palla che viene subito recuperata da Bonci il quale si invola verso l’area di rigore avversaria e viene steso al limite. Punizione da posizione invitante per Diego Lori che calcia a girare con la sfera che termina di poco alta sulla traversa. Al 24° ripartenza di Fjolla che coglie impreparati gli avversari ed anche il bomber “orange” viene steso al limite per evitare ulteriori pericoli. La susseguente punizione dello stesso giocatore è potente, ma centrale e Dell’Amico alza in angolo sopra la traversa. Al 27° prova il diagonale Giacomo Schembri dalla destra parato a terra da Raggi, ma a centro area sia Bonci che Luca Lori aspettavano il cross che li avrebbe potuti mettere soli davanti all’estremo difensore spezzino. Al 35° ottima ripartenza di un imprendibile Serusi, uno dei migliori e più veloci e reattivi in campo nonostante il caldo torrido, a ribaltare il fronte di gioco. L’ex Ceparana viene steso sul lato corto dell’area di rigore di sinistra. Punizione perfetta di Fjolla che smarca sul secondo palo Corrado che impatta di testa mandando incredibilmente alto da buona posizione. Al riposo è ancora 0-0. Nel Cpo Ortonovo dentro Bernieri al posto di Bonci ed il trequartista si posiziona alle spalle di Luca Lori avanzato nel ruolo di unica punta. Ad inizio ripresa il primo a farsi vedere è ancora Crestini con un bel tiro dal limite al 37° ben bloccato dall’attento Dell’Amico. Bella azione della squadra di Trivelloni due minuti dopo quando Crestini appoggia all’indietro per Macor che centra al limite dell’area per l’accorrente Di Cristo pronto a calciare a rete con lo specchio della porta libero, ma Fjolla gli porta incredibilmente via il pallone negandogli la possibilità del tiro. Al 40° il Valeriano passerebbe in vantaggio quando un perfetto assist smarca Coppola a tu per tu con Dell’Amico, il N°10 batte il portiere con un pallonetto, ma l’arbitro annulla su segnalazione di fuorigioco del guardalinee. Al 42° disimpegno sbagliato di Rege Cambrin e ne approfitta Luca Lori che si impossessa della sfera, entra in area a conclude a rete, ma Raggi para. Subito dopo girandola di cambi per le due squadre che sentono evidentemente molto il caldo, infatti il gioco latita e la partita risulta abbastanza stucchevole. Al 57° un lancio lungo serve Fjolla a destra, perfetto cross a centro area per Coppola che impatta bene di testa, ma la conclusione è centrale e Dell’Amico respinge di pugno. Passano due giri di lancette e Crestini al volo serve Coppola mettendolo a tu per tu con Dell’Amico costretto ad uscire di piede per anticipare l’attaccante, palla che torna al limite di centrocampo a Crestini che prova l’immediato sinistro al volo con la porta sguarnita, ma sfera che esce di poco. Sarebbe stato veramente un gran gol. Al 62° pericolo per la squadra di Trivelloni con Bernieri che si incunea centralmente e si sta per presentare a tu per tu con Raggi, ma un grandissimo recupero di Acosta salva tutto da guai maggiori. Ora è il Cpo Ortonovo a venire fuori nel finale di partita. Al 63° Valeriano messo male in difesa, palla a Diego Lori che prova la conclusione da posizione invitante, ma l’attaccante colpisce male sprecando una ghiotta occasione. Un solo giro di lancette dopo prova a rifarsi l’attaccante ortonovense che colpisce al volo splendidamente e la sfera termina di poco sul fondo. Al 70° l’ultima emozione è una punizione di Bernieri che termina alta sopra la traversa di Raggi. Si va quindi nuovamente ai calci di rigore come già era successo per la finale del titolo provinciale. I primi a calciare sono Danesi e Serusi, ma sia Raggi che Dell’Amico parano il tiro. A seguire reti di Bernieri e Fjolla, mentre Diamanti calcia alto sulla traversa ed Acosta spiazza Dell’Amico per il vantaggio degli spezzini. Sia Diego Lori che Crestini realizzano ed allora il tiro decisivo è nei piedi del portiere Dell’Amico. Rincorsa corta con il mancino, che ricorda Signori ai tempi di Lazio e Bologna, ma Raggi si tuffa alla sua sinistra e para assegnando il titolo di Campione Regionale della Liguria al Valeriano Favaro Alinò. Dischetto ancora fatale per il Cpo. Partita equilibrata sotto un gran caldo che la condiziona molto, oltre alle tante assenze che sicuramente pesano per le due formazioni. Migliore in campo il difensore Corrado del Valeriano Favaro Alinò capace di chiudere quasi tutti i varchi e farsi pericoloso in avanti, molto bene anche Serusi motorino perpetuo di centrocampo e Crestini il più pericoloso della partita, mentre nei tiri dal dischetto decisivo il portierino Raggi. Nel Cpo Ortonovo il migliore in campo risulta essere il fantasista Diego Lori. Ora per il Valeriano Favaro Alinò si aprono le porte dei Nazionali Uisp a Rimini.

Tabellino

Valeriano Favaro Alinò – Cpo Ortonovo 0-0 (3-2 D.c.r.)

V. F. Alinò: Raggi, Macor, Corrado, Rege Cambrin (52° Volta), Acosta, Micucci, Di Cristo (50° Baudi), Serusi, Crestini, Coppola, Fjolla. All. Trivelloni
A disp. : Morina, Scopsi.

Cpo Ortonovo: Dell’Amico, Dei, Danesi, Bartoli, Diamanti, Lattanzi (13° Spinetti), M. Schembri, G. Schembri, D. Lori, Bonci (36° Bernieri), L. Lori (43° Fedele).
A disp. : Vargiu.

Più informazioni