Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Doppio Crestini ed il V.F. Alinò si qualifica alla finale per il titolo provinciale

L'undici del "cannibale" Trivelloni con 10 punti di vantaggio dalla seconda approda alla finalissima dove difenderà il titolo di campione provinciale. Buon punto per il Cpo in ottica Play - Off. Grande prova dell'ex bomber di Sarzanese e M.a.m.a.'S.

Bomber Crestini, migliore in campo, la sua doppietta è decisiva per la qualificazione alla finalissima per il titolo del V.F. Alinò. Undici reti stagionali per lui in altrettante partite disputate.

La Spezia – Al Valeriano Favero Alinò serviva un punto per aggiudicarsi matematicamente la finale che assegnerà il titolo; al Cpo Ortonovo, invece, il punto faceva comodo giacché strapparlo alla compagine della prima della classe è un evento assai raro. A dispetto di quanto scritto però il match andato in scena nel primo pomeriggio al “Franco Cimma” di Pagliari è stato assai combattuto ed incerto fino all’ultimo, grazie soprattutto ad un Ortonovo che, nonostante le numerose assenze, è riuscito ad imporre il proprio gioco e ad approfittare delle incertezze difensive degli uomini di mister Trivelloni.
Da una parte non ci sono Micucci, Morelli, Morina, Volta, Giovannelli, Datteri, Petru e D’Ascoli, ma l’abbondanza di qualità nella rosa di Trivelloni fa sì che questo non sia un problema; dall’altra parte, invece, per mister Spinetti i problemi sono seri, soprattutto in difesa viste le contemporanee defezioni dell’omonimo Spinetti, Danesi, Putignano (stagione finita), Fedele, Di Marco e Antonelli, ai quali vanno aggiunti Bianchi, Battistini, Tonelli, Brizzi, il bravo Bonci e bomber Ratti, praticamente un’altra squadra.
Pronti, via e il Valeriano pare intenzionato a risolvere subito la pratica provandoci con Nerjaku (risposta in angolo di Dell’Amico) e Crestini, frenato dal palo. Per l’Ortonovo soltanto un calcio di punizione battuto da Bernieri terminato sul fondo. Poi la gara si smorza, i toni si spengono, almeno finché a ravvivare il tutto non ci pensa l’estro di “Pandev” Bernieri, bravo ad entrare in area su assist di Barattini e a trafiggere col destro la sinistra di Raggi. Il Valeriano non ci sta, Fjolla prima pesca la testa di Rege Cambrin, ma la capocciata è alta, poi, grazie ad un fallo su Coppola, calcia sulla barriera una punizione da posizione invitante. L’albanese allora si trasforma in assist-man, ma Zambrano (subentrato nel frattempo ad Acosta) da pochi passi si fa ipnotizzare dall’istinto di Dell’Amico. In chiusura primo tempo c’è uno scambio M. Schembri-L. Lori (alto di poco) ed un’inzuccata di Crestini dal corner terminata sopra la traversa.
Nella ripresa, dopo un quarto d’ora di noia (soltanto una punizione altissima calciata da Bernieri), il succo: Crestini fa le prove appoggiando all’indietro per Baudi la cui staffilata termina fuori di poco; poi il centravanti approfitta di un cross su un angolo battuto da Zambrano incornando splendidamente in rete. La gara aumenta di giri, c’è qualche inutile parapiglia fra contendenti, Staglioli ha il suo daffare, ma riesce a tenere in pugno la situazione. Angolo di D. Lori, ma M. Schembri tutto solo non ci arriva, poi ecco una punizione calciata alta da Coppola e quando meno te l’aspetti l’Ortonovo ritrova il gol: Giacomo Schembri recupera un pallone a centrocampo, punta verso l’area di rigore nei cui pressi serve a destra Diego Lori che con uno splendido tiro a girare pesca il sette alla destra dell’incolpevole Raggi. Il Valeriano è sotto, ma mister Trivelloni non è certo uno abituato a darsi per vinto ed eccolo spronare i suoi che quasi all’ultimo respiro trovano il gol del pareggio: c’è un batti e ribatti nell’area di rigore dell’Ortonovo, Zambrano recupera e crossa alla disperata proprio laddove la nuca di Crestini (ancora lui!) gira in rete da distanza ravvicinata. Alla fine pareggio giusto ed un bel Sabato calcistico di fronte ad un buon numero di spettatori, compresi coloro, grandi “intenditori” vuoti d’alternative alle critiche gratuite sprecate nei confronti di chi stava in campo. Migliore in campo il centravanti blu-orange Crestini, ma per il Valeriano buone anche le prove di Nerjaku (nella foto in basso), l’ex Marola dà equilibrio a tutta la squadra di mister Trivelloni, e Zambrano; per il Cpo l’Ortonovo molto bene Bernieri, Diego Lori (nella foto in basso), autore di una bellissima rete, e Lattanzi (nella foto in basso). Ottimo l’arbitraggio del Sig. Staglioli.

Tabellino

Valeriano Favaro Alinò – Cpo Ortononovo 2-2
Marcatori: 20° Bernieri (CO), 50° e 69° Crestini (VF), 62° D. Lori (CO)

Valeriano Favero Alinò: Raggi, Macor, Federici, Rege Cambrin, Acosta, Serusi, Nerjaku, Baudi, Fjolla, Crestini, Coppola. All. Trivelloni
A disposizione: Escobar, Di Cristo, Iaria, Zambrano.
Cpo Ortonovo: Dell’Amico, Bazzani, Diamanti, Lattanzi, Vargiu, M. Schembri , G. Schembri, Lagomarsini, Barattini, Bernieri, L. Lori. All. Spinetti
A disposizione: Corsini, D. Lori.

Arbitro: Sig. Staglioli.

Più informazioni