LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cultura e Spettacolo

A Pontremoli sarà premiato il regista di “Cristiada”

Import 2021

Sarà Edoardo Verastegui l’ospite d’onore del premio letterario «Donna è Vita», organizzato da Scienza & Vita della Lunigiana sabato prossimo 15 settembre a Pontremoli, alle 17, al teatro della Rosa, in una serata alla quale saranno presenti anche molti spezzini. L’attore e produttore messicano, interprete di «Bella», del «Circo della farfalla» e ora del kolossal «Cristiada», riceverà il premio «Defender of Human Dignity 2012» per «aver difeso la dignità umana, soprattutto quando è più indifesa». Il premio «Donna è vita», assegnato da tredici giurati di cui dodici donne, andrà a Lucrezia Tresoldi, autrice, con i giornalisti di Avvenire Lucia Bellaspiga e Pino Ciociola, di «E adesso vado al Max!», edito da Àncora. Il libro racconta la storia di Massimiliano Tresoldi, entrato ventenne in stato vegetativo a seguito di un incidente d’auto. I medici dicevano che non si sarebbe mai risvegliato. Lui, oggi, afferma: «Vi ascoltavo, e vedevo tutto». Max, infatti, è riuscito a riacquistare un contatto pieno con il mondo grazie alla terapia di un «amore allargato», in cui l’affetto della famiglia e degli amici sono la medicina essenziale. «L’amore va ben oltre all’ “accompagnare a morire” chi è più debole e indifeso», perché la vita di una persona non è «un vestito da cambiare se non piace più». E chi è in difficoltà «va aiutato, amato ed apprezzato per quel che è e che fa». Questo racconta Lucrezia, la mamma, che ha sempre creduto, per la forza del suo amore, che Max ce la potesse fare. Dopo dieci anni il sogno divenne realtà. Il premio alla carriera «Santa Gianna Beretta Molla», assegnato ad un autore distintosi per aver difeso la vita con la penna e con le opere, andrà a Chiara Amirante, fondatrice e presidente della comunità «Nuovi Orizzonti». Ospiti della serata anche Magdi Cristian Allam e Rita Coruzzi, vincitori del premio «Oscar Elias Biscet», con il loro «Grazie alla vita. L’altra Italia che non smette di sognare».

Più informazioni