Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 16 Settembre - ore 19.19

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Una guida digitale per capire Mastro Guglielmo | Video

Una guida digitale per capire Mastro Guglielmo

Sarzana - Val di Magra - Grande emozione oggi pomeriggio a Sarzana per la presentazione della guida digitale alla lettura di quella che è forse la più preziosa opera del patrimonio artistico cittadino - nonché la più antica croce italiana dipinta che ci sia pervenuta -: la Croce di Mastro Guglielmo. Un prezioso dono alla comunità proprio nel giorno del patrono Sant'Andrea. Grazie al sostegno della Fondazione Carispezia è stato infatti installato all’interno della Cattedrale di S. Maria Assunta, di fronte all’omonima cappella in cui è conservata l’opera, un totem multimediale che consente, attraverso immagini e testi realizzati ad hoc, di ammirare nel dettaglio il più antico esempio di croce dipinta datato e firmato, comprenderne il significato religioso e apprezzarne la rilevanza storica e il valore artistico. La consultazione del nuovo totem permette inoltre di acquisire informazioni generali anche sugli altri tesori artistici custoditi dalla Cattedrale e sul patrimonio d’arte conservato nel vicino Museo Diocesano.

Di fronte agli oltre cento appassionati e curiosi venuti a scoprire la novità, sono intervenuti il parroco della Cattedrale Mons. Piero Barbieri, S.E. Mons. Luigi Ernesto Palletti, Vescovo della Diocesi La Spezia-Sarzana-Brugnato, il Sindaco di Sarzana Cristina Ponzanelli, il Vice Presidente della Fondazione Carispezia, prof. Alberto Balbarini, il Soprintendente dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, dott. Marco Ciatti, il direttore uscente del Museo Diocesano – sezione di Sarzana, Don Maurizio Marchini.

La croce di Mastro Guglielmo

L'opera, proveniente dall'antica cattedrale di Luni, venne collocata nella cappella nel 1678, trasferitavi dalla Pieve di Sant'Andrea in cui fino a quel momento era custodita; recentemente è stata restaurata presso l'Opificio delle pietre dure di Firenze. Si tratta di una croce dipinta su tela applicata su legno, recante la data del 1138 e la firma dell'autore: Maestro Guglielmo.
II lavoro è ascrivibile alla cerchia lucchese, ma presenta un'esecuzione più raffinata e minuziosa. La maestosa figura del Cristo si staglia sul fondo della croce, più appoggiata che inchiodata. II volto è sereno, gli occhi spalancati, a significare che Cristo e il re vittorioso, trionfatore e vivo.
Mastro Guglielmo: Croce dipinta La Croce è il suo trono. Anche il perizoma che avvolge i fianchi è drappeggiato in modo elegante e fermato da una cintura dorata, in armonia con i tratti regali della figura. Sulla tabella, a destra San Giovanni e una delle Marie, a sinistra la Vergine con un'altra Maria. Entrambi tengono in una mano un panno col quale asciugano le proprie lacrime, mentre con l'altra indicano il Cristo a chi guarda, in un atteggiamento che ricorda quello del tipo iconografico orientale della "Déesis", ossia dell'intercessione.
La Vergine indossa una veste rossa che indica la sua straordinaria vicinanza al divino in quanto madre di Dio (il rosso è il colore del divino e del rango imperiale), mentre un velo blu le copre il capo e le spalle, scendendo fino ai piedi. Il colore blu del "maphorion" - così si chiama il velo nella tradizione orientale ai cui canoni l'opera si ispira - indica la sua creaturalità (il blu infatti e il colore della terra). Sul capo e sulle spalle della Vergine, tre stelle dorate indicano che Ella è vergine prima, durante e dopo il parto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Video

30/11/2018 - Una totem digitale per conoscere la croce di Mastro Guglielmo

Una guida digitale per capire Mastro Guglielmo Archivio CdS
Una guida digitale per capire Mastro Guglielmo Archivio CdS
Una guida digitale per capire Mastro Guglielmo Archivio CdS


Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News