Sarzana

Peracchini 'boccia' il preside: "Uscite irrituali, ci sono sedi deputate"

Il presidente della Provincia replica alla lettera aperta con cui il dirigente del Parentucelli Arzelà, Generoso Cardinale, ha proposto di spostare gli alunni all'ex tribunale in vista del cantiere.

Sarzana - Val di Magra - Il dirigente scolastico e il presidente del Consiglio d’istituto dell’Iis Parentucelli Arzelà di Sarzana - Generoso Cardinale e Andrea Pizzuto - hanno indirizzato una lettera aperta (QUI) alla Provincia della Spezia nella quale hanno espresso l’auspicio che le classi di scuola primaria, temporaneamente presenti nell’edificio di via dei Molini, siano trasferite altrove in occasione dell’imminente avvio del cantiere per la riqualificazione statico sismica dell’Istituto superiore. L’attuale collocazione delle classi primarie dell’Isa 13, ovviamente con carattere temporaneo e strettamente legato alle esigenze di sicurezza e di continuità didattica dei bambini, fu condivisa da tutte le istituzioni locali (Provincia e Comune) e quelle scolastiche (dirigenza di IIS Parentucelli Arzelà e ISA 13). "Abbiamo impegnato quasi 700.000 euro per i lavori al Parentucelli Arzelà – dichiara in una nota il presidente della Provincia della Spezia Pierluigi Peracchini – e abbiamo gestito questo complesso procedimento assicurando tutta la trasparenza e la partecipazione istituzionali più ampie in ogni fase di questo progetto così importante per l’edilizia scolastica del nostro territorio. Ci stiamo accingendo all’avvio effettivo dei lavori con stesso identico spirito di leale collaborazione verso il Comune e le locali Istituzioni scolastiche: abbiamo, infatti, già ampiamente informato dell’incontro programmato per lunedì 17 prossimo nel quale analizzare e condividere le migliori soluzioni sia per l’organizzazione del cantiere sia per il cronoprogramma delle lavorazioni".

"Oltre che irrituale - continua Peracchini -, la scelta di anticipare a mezzo stampa ipotesi o proposte che sarebbe più utile e opportuno portare all’incontro di lunedì prossimo è un metodo che lascia interdetti. Abbiamo convocato un apposito momento istituzionale di confronto nel quale tutti i soggetti coinvolti potranno esprimere le proprie valutazioni: non si comprende bene lo scopo della Dirigenza e del Consiglio d’istituto di affrontare un tema così importante come quello della miglior organizzazione della didattica e della sicurezza di tutta la popolazione studentesca tramite comunicati stampa e lettere aperte. Lo si comprende ancor di meno alla vigilia di un apposito incontro già fissato e convocato. La Provincia della Spezia conferma la propria lealtà verso tutte le Istituzioni scolastiche sarzanesi e l’Amministrazione Comunale: la sede deputata per ascoltare e lavorare alle migliori soluzioni per il cantiere del Parentucelli Arzelà sarà l’incontro di lunedì 17 con il coinvolgimento pieno e responsabile di tutti i soggetti interessati. Le nostre scelte e le soluzioni che adotteremo saranno quelle che scaturiranno in quella sede secondo il grado di competenze e responsabilità di ciascun soggetto".


14/02/2020 14:01:12


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie