"Siamo gente per bene"

Insulti a Lerner, il vicesindaco: "Si vergogni e ci parli di Bibbiano"

Il leghista Costantino Eretta, numero due della giunta comunale di Sarzana, su Facebook commenta i fatti di Pontida.

Sarzana - Val di Magra - Il 'caso Lerner' accende il dibattito politico sarzanese. In particolare, il vice sindaco di Sarzana, il leghista Costantino Eretta, nell'ambito di un dibattito su Facebook, ha attaccato il 66enne giornalista milanese, insultato da alcuni militanti del Carroccio alla Festa di Pontida, anche con epiteti razzisti riferiti alle sue origini ebree. “Io ero presente proprio lì, dovevate guardare il sig. Lerner che intanto girava con la scorta di polizia e non ne capisco il motivo, e guardava con una faccia di strafottenza aspettando proprio che qualcuno lo provocasse, ma perché non ci parla di Bibbiano?”, ha scritto il numero due di Palazzo Roderio, rincarando: “Il signor Lerner può star certo che se fosse venuto tra i leghisti senza scorta non gli sarebbe successo proprio nulla. Perché in piazza con la Lega c’è la gente per bene, la gente non violenta e pacifica. Si vergogni del suo comportamento!”. Quindi per Eretta se Lerner non fosse stato tutelato dal servizio d'ordine non si sarebbe presto gli insulti che, immortalati in un video, hanno fatto il giro dei media.

Nel medesimo dibattito è intervenuto il consigliere di opposizione Paolo Mione, capogruppo di 'Sarzana per Sarzana', sottolineando ironico che “mia nonna era donna semplice , leggendo il commento del vicesindaco Eretta avrebbe detto: oltretutto ha anche studiato”. E c'è anche l'opinione del noto e apprezzato dantista spezzino Mirco Manuguerra, secondo il quale è “un provocatore che si para dietro lo status di intoccabile imposto dal Codice di Diritto Scappellato...”, con riferimento alla pratica ebraica della circoncisione. Lerner, andato a Pontida per ragioni professionali - da anni è uno dei più assidui raccontatori e commentatori dei raduni leghisti -, oggi ha rimarcato come dal leader Salvini non gli sia arrivato alcun messaggio di scuse o dissociazione in merito all'aggressione verbale subita.


16/09/2019 14:55:41


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy