La nota di Officina Rossa

"Palladino ha tradito il programma e quindi gli elettori. Si deve dimettere"

Sarzana - Val di Magra - "Dopo il recentissimo passaggio della consigliera Palladino dalla maggioranza della lista di centrosinistra "Uniti per un impegno comune" all'opposizione targata centrodestra, il gruppo Officina Rossa ne chiede le immediate dimissioni.
"L'eletta Palladino, consigliera, si era impegnata a far suo, insieme a tutta la giunta, l'intero programma, programma scritto e deciso da tutte le forze politiche e non solo facendo parte della lista stessa, basato su tematiche quali tutela ambientale e del territorio, welfare a sostegno dei "più deboli" cultura e lavoro, nel pieno rispetto della Costituzione italiana, conquista dell'antifascismo e della Resistenza partigiana.
Palladino - affermano dall'Officina Rossa - non ha mai manifestato dissensi né verso l'amministrazione né verso il programma stesso".

"Sedendosi tra i banchi dell'opposizione ed entrando a far parte del nuovo progetto politico di Giovanni Toti "Cambiamo!" che è schierato con le forze di destra xenofobe, fasciste, razziste e cieche ai bisogni delle fasce lavoratrici e di quelle meno abbienti, attuerà lo stesso programma di cui in campagna elettorale si fece portavoce?
Con tale scelta, Palladino è venuta meno soprattutto agli elettori che decisero di votarla. Tutto ciò non lo si può mettere in dubbio. Il resto fa parte della solita "piccola politica", fatta da interessi personali e disegni politici eticamente e moralmente discutibili piuttosto che mettersi lealmente al servizio del territorio. Detto questo, Officina Rossa rimarca la propria posizione e chiede a Palladino di rimettere il suo mandato di consigliera al Sindaco e di dimettersi", concludono dal gruppo.


17/09/2019 10:35:17


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy