Fiamme gialle e Cri mettono in guardia i ragazzi rispetto alle droghe

Sarzana - Val di Magra - I finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Sarzana, unitamente al personale della Croce Rossa Italiana hanno incontrato i ragazzi del campo scuola “Anch’io sono la Protezione Civile”, organizzato a Santo Stefano Magra dal Dipartimento della Protezione Civile, in collaborazione con la Regione e le organizzazioni Nazionali e locali di volontariato.
In tale contesto, il Comandante della Compagnia, ha sottolineato l’importanza del concetto della “legalità economica” come dimensione connessa ad una cittadinanza responsabile e come patrimonio indispensabile per la crescita della collettività.
È stata inoltre illustrata l’attività del Corpo svolta a contrasto degli illeciti fiscali, delle falsificazioni, della contraffazione, delle violazioni del diritto d’autore, per poi soffermarsi sull’argomento oggetto dell’incontro, il contrasto all’uso e allo spaccio di sostanze stupefacenti.
L'iniziativa è stata dedicata ai ragazzi e intende contribuire a tutelare la loro salute attraverso l’informazione sul fenomeno della droga e sui pericoli provocati dalla sua assunzione.

I ragazzi, di età compresa tra i 10 e i 15 anni, hanno manifestato molto interesse per gli argomenti affrontati ponendo domande specifiche agli intervenuti.
L’incontro si è concluso con l’effettuazione di dimostrazioni di ricerca delle sostanze stupefacenti contenuti sia in borsoni che sulle persone, da parte delle unità cinofile antidroga del Comando Provinciale della Spezia.
l termine dell’incontro con i militari delle Fiamme gialle del Comando Provinciale di Spezia i ragazzi della Croce Rossa del comitato di La Spezia hanno continuato l’attività di informazione tramite la visione di video con relative spiegazioni, domande e giochi per i ragazzi.
In tale contesto sono stati messi in rilievo i concetti di bisogno e dipendenza analizzandoli in ogni loro sfaccettatura.
Grazie all’intervento dei volontari sono state trattate diverse dipendenze come la droga, il fumo di sigaretta, l’alcool, i social media e il gioco d’azzardo, e in seguito alle numerose domande dei ragazzi si sono potuti approfondire gli argomenti.
Al termine dell’attività ragazzi e genitori hanno espresso la loro gratitudine per aver trattato argomenti di cui non sempre è facile parlare.
I ragazzi si sono dimostrati molto interessati e hanno partecipato attivamente alla lezione, dimostrandosi entusiasti di imparare giocando come alcuni comportamenti sbagliati possano rovinare le loro vite e quelle di chi gli sta accanto.


11/07/2020 13:17:05


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie