conciliazione

"Isolato" dalla sua comunità, Mario Battiglia scrive al Prefetto

Ex consigliere e assessore provinciale e comunale, tramite l'avvocato Antognetti chiede l'intervento di Inversini.

Sarzana - Val di Magra - Si è rivolto direttamente al Prefetto della Spezia Inversini l'ortonovese Mario Battiglia, ex assessore e consigliere provinciale e comunale, nei primi anni Novanta, nonché promotore di associazioni e movimenti politici che lamenta un costante isolamento da parte della sua comunità.
“Carenze istituzionali e politiche – scrive nell'istanza l'avvocato Alberto Antognetti – vissute negli ultimi 27 anni, tali da determinare una sorta di convergente isolamento ai suoi danni, sia come figura rappresentativa che come cittadino. Ne è la prova – si legge ancora – il fatto che alle ultime elezioni amministrative il movimento dei Democratici Laici per effetto del grave isolamento relazionale ha deciso, suo malgrado, di non partecipare alle elezioni, pur continuando la sua incessante attività sociale”. Il legale sottolinea inoltre come “ogni iniziativa suggerita, avanzata e talvolta sospinta dal signor Battiglia per una fattiva collaborazione con le istituzioni amministrative e politiche a rimedio delle questioni più generali ma anche personali, non solo è stata disattesa ma viepiù trattata talvolta con grave indifferenza o con manifesto pregiudizio della sfera personale, dell'immagine e anche patrimoniale”.
Da qui la richiesta di un intervento di Inversini affinché possa convocare Battiglia e “le strutture amministrative periferiche per ripristinare la leale collaborazione con le autonomie territoriali”.


26/01/2021 18:40:22


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie