Il dibattito

Amianto, ok al censimento. Pd e Cinque stelle divisi sugli emendamenti

Approvazione unanime del testo proposto dai grillini in consiglio regionale.

Liguria - Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la mozione 249, presentata da Fabio Tosi (Mov5Stelle) e sottoscritta da tutti i componenti del gruppo, che impegna la giunta ad organizzare un censimento sulla presenza di amianto nella regione proseguendo le attività avviate da ALiSa; a proseguire con assoluta priorità l’informatizzazione delle schede di autonotifica e di aggiornamento e degli adempimenti cui sono soggette le imprese; a proseguire con il completamento dell’organico tecnico nella struttura di Igiene e Sanità delle ASL addetta agli accertamenti ispettivi, eseguiti dopo segnalazioni ed esposti, ed agli accertamenti sui materiali in modo da far fronte alle richieste inevase presentate alle ASL. La mozione, infine, chiede di completare le procedure per l’istituzione della Commissione Regionale Amianto presso l’assessorato alla Sanità, come previsto dalla legge regionale n.5 del 2009.
E’ stato approvato con i voti favorevoli della maggioranza di centro destra e del Mov5Stelle e 7 contrari (Pd e Rete a Sinistra&liberaMENTE Liguria) un emendamento proposto durante il dibattito dall’assessore alla sanità Viale.

Marco De Ferrari e Alice Salvatore del Mov5Stelle hanno annunciato voto favorevole alla mozione rilevando la necessità di avere massima attenzione su questo tema "soprattutto per quanto riguarda gli edifici scolastici".
Giovanni Lunardon (Pd) ha condiviso tutti i punti originari del dispositivo della mozione, in particolare sulla digitalizzazione delle informazioni sulla presenza di amianto.
Gianni Pastorino e Francesco Battistini di Rete a Sinistra&liberaMENTE Liguria hanno ribadito la necessità di assumere le misure proposte nel documento sottolineando "i ritardi della Regione su questo argomento, soprattutto per quanto riguarda le aree militari".
Giovanni De Paoli (Lega Nord Liguria-Salvini) ha rilevato "i ritardi della Liguria sul censimento relativo alla presenza di amianto" chiedendo ulteriori chiarimenti sulla mozione.
L’assessore alla sanità Sonia Viale, dopo aver illustrato le attività svolte dalla giunta e quelle in programma per colmare "i ritardi - ha detto - delle precedenti amministrazioni", ha chiesto alcune modifiche alla mozione, che sono state accolte dal proponente Fabio Tosi.
Giovanni Lunardon (Pd) ha espresso parere negativo sugli emendamenti proposti dall’assessore Viale in quanto – ha detto - "stravolgerebbero il senso della mozione sollevando la giunta dalle sue responsabilità amministrative sul tema".
Gianni Pastorino (Rete a Sinistra&liberaMENTE Liguria) ha rilevato che gli emendamenti proposti dall’assessore "affermano concetti completamente diversi da quelli iniziali espressi nella mozione".
Fabio Tosi (Mov5Stelle) ha replicato a Lunardon e Pastorino spiegando che la mozione, anche con le modifiche proposte dall’assessore, "rappresenta comunque un punto di partenza dopo ritardi, che riguardano anche le amministrazioni precedenti di centro sinistra", e ha assicurato che vigilerà sull’attuazione da parte della giunta attuale dell’impegnativa modificata.
Alice Salvatore (Mov5Stelle) ha condiviso la scelta del collega Tosi di accogliere gli emendamenti proposti dall’assessore Viale.
Giovanni De Paoli (Lega Nord Liguria-Salvini) ha espresso parere favorevole agli emendamenti.
Paolo Ardenti (Lega Nord Liguria –Salvini) ha sottolineato quanto stia facendo la giunta attuale "rispetto a quelle precedenti" su questo tema e ha rilevato che la realizzazione completa del sistema di smaltimento dell’amianto richiede tempi lunghi.
Sergio Rossetti (Pd) ha ribattuto che "l’attuale amministrazione non ha realizzato ancora nessuna iniziativa" sul tema e, quindi, ha annunciato voto contrario agli emendamenti proposti dall’assessore Viale, in quanto mitigano il testo iniziale della mozione rispetto all’effettivo operato della giunta attuale.


17/09/2019 14:32:55


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia




























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy