Digitalizzazione entroterra, bando da 3 milioni prorogato al 16 marzo

Liguria - È stata deliberata in giunta regionale la proroga fino al 16 marzo 2020 del bando da 3 milioni dedicato alla digitalizzazione delle microimprese situate nei comuni delle aree interne liguri, rientrante nell’azione 3.1.1 del Por Fesr Liguria 2014-2020. “Non vogliamo far perdere questa opportunità a nessuna impresa del territorio e, per favorire un maggior numero di realtà imprenditoriali nel presentare la domanda di agevolazione, abbiamo deciso di accogliere la richiesta delle associazioni di categoria di allungare di quasi un mese la scadenza” spiega l'assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti.

“Durante il tour nell’entroterra – continua Benveduti - abbiamo riscontrato un grande interesse da parte delle imprese, in quanto la misura, concessa sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 60% della spesa ammissibile fino a 5 mila euro, coglie la necessità di sviluppare strumenti che consentano il miglioramento dell’efficienza dell’impresa e l’apertura delle attività a nuovi mercati”.

Si ricorda che sono ammissibili le spese a iniziative avviate a partire dal 2 settembre 2019, purché non conclusi alla data di presentazione della domanda. L'investimento ammissibile agevolabile non può essere inferiore ai 2.500 euro. La procedura informatica è disponibile sul sito di Filse e le domande potranno essere inviate dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30.

Per maggiori informazioni: www.impresainliguria.it


14/02/2020 21:58:03


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie