applausi

Italiano fa la storia: 11 risultati utili come Gianfardoni e Di Carlo

La Spezia - Sono anni speciali quelli in cui per due volte si raggiunge la serie storica di risultati utili consecutivi in serie B. C'era riuscito Mimmo Di Carlo all'inizio del 2016, quattro anni dopo tocca a Vincenzo Italiano andare a prendere Guido Gianfardoni, allenatore dello Spezia in serie B nella stagione 1936/37. E' l'anno della prima serie A sfiorata, conclusa con gli aquilotti quarti a cinque punti dall'Atalanta promossa come seconda. Ottantatrè anni dopo quel record vacilla di nuovo grazie all'inverno di fuoco dei bianchi.
Con la vittoria contro la Cremonese sono dunque 11 risultati utili consecutivi, dal 2-0 al Frosinone del 24 novembre fino al 3-2 della scorsa sera. Sette vittorie e quattro pareggi; senza la rocambolesca sconfitta di Pisa con due gol nel finale, la striscia potrebbe arrivare addirittura a diciassette. Stesso score per Di Carlo: 25 punti su 33, frutto appunto di sette vittorie e quattro pareggi.
Dalla svolta di Pescara in poi con la zuccata vincente di Gudjohnsen, solo il Benevento ha fatto più punti degli aquilotti. Che ne hanno recuperati nel frattempo 8 al Pordenone, 10 al Crotone, 11 alla Salernitana, 12 al Pisa, 17 all'Empoli, 20 alla Cremonese e 23 al Livorno. Sabato contro l'Ascoli, ancora al Picco, si gioca dunque per stabilire un nuovo record. Intanto Italiano si lascia alle spalle Ottavio Barbieri, l'uomo dello scudetto del 1944 che tre anni dopo (campionato 46/47) avrebbe condotto lo Spezia a dieci risultati utili di fila. Scusate se è poco.


12/02/2020 00:59:29


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie