Gol fondamentale

Di Gaudio prima gioia: “Una vittoria che ci dà grande spinta”

La Spezia - “Eravamo 1-1 e quella palla pesava. Sono contento di aver fatto gol sembrava una patita stregata. Siamo stati bravi a non mollare e concretizzare le occasioni. E’ una vittoria che ci ha dato una spinta davvero importante. Dobbiamo cercare di portare questo stadio dalla nostra parte perché sarà un valore aggiunto”. Sorride Antonio Di Gaudio, in gol dopo neanche tre minuti dal suo esordio al Picco. Un gol dall’importanza capitale. “Allenandoti a tremila in settimana giochi sempre con il coltelo tra i denti. Dobbiamo essere bravi tutti, chi gioca e chi non gioca. Io sono stato in gruppi in cui abbiamo fatto il salto perché eravamo in 19 tutti forti e tutti spingevamo nella stessa direzione”.
Per lui già tre promozione in serie A. “Il mister è molto in gamba, questa squadra può fare molto molto bene. Ma ora serve equilibrio. Perché se dovesse capitare una difficoltà devi essere in grado di portare avanti quello che fai in settimana. Sono qui da poco ma intravedo cose positive”. Il primo boato del Picco per lui. “Non potevo neanche sognarlo. Oggi c’erano moglie e figlio e gli ho detto che avrei segnato. Poi qui ci ho giocato da avversario e quell’inno a inizio partita me lo ricordavo. Mi spingeva a dare di più con le altre maglie e ora mi spinge a dare di più con questa”. Nello spogliatoio a fine primo tempo facce convinte di farcela. “Siamo partiti subito forte, sapevamo che c’erano 45 minuti per ribaltarla. Chi è entrato è stato intraprendente. La Cremonese è una delle migliori della serie B come organico”.


12/02/2020 00:05:24


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie