Certificazione ISO 9001:2015 per Naviris

La Spezia - Naviris, la joint venture tra Fincantieri e Naval Group, ha ricevuto ufficialmente dal Lloyd’s Register le certificazioni ISO 9001:2015 e AQAP 2110, secondo quanto previsto dal regolamento integrativo NATO per i principali fornitori della Difesa. Queste certificazioni sono un ulteriore passo in avanti nello sviluppo della joint venture, il cui scopo è gestire programmi di esportazione e cooperazione per navi di superficie oltre che progetti di ricerca e sviluppo.
Per gestire i progetti complessi e altamente strategici in cui è coinvolta, era fondamentale per Naviris costruire un sistema di Organization and Quality Management di alto livello. L’obiettivo è stato ora raggiunto, sia per Naviris che per la sua controllata Naviris France, che hanno ottenuto le certificazioni ISO 9001:2015 e AQAP 2110 rilasciate dal Lloyd’s Register in Italia e in Francia.

Il sistema di Organization and Quality Management è infatti pienamente attivo sui due contratti già aggiudicati da OCCAR: il contratto di R&T per un programma di 5 progetti richiesti da Francia e Italia (giugno 2020) e lo studio di fattibilità per l’ammodernamento di mezza vita dei quattro cacciatorpediniere classe Horizon (luglio 2020).
I prossimi passi importanti per Naviris consisteranno nel contribuire a nuovi progetti europei. Naviris sarà coinvolta in particolare nell’ambizioso progetto EPC – European Patrol Corvette, poiché i Paesi dell’UE collaborano per realizzare un design innovativo e modulare per i prossimi decenni. Il progetto beneficia dell’efficace supporto della Commissione Europea attraverso il Fondo Europeo per la Difesa (EDF).


27/01/2021 10:29:06


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie