si aggrava la tragedia di albiano

Dichiarata la morte cerebrale per il 19enne ricoverato a Cisanello

Era a bordo della Alfa Romeo Mito su cui hanno perso la vita Giorgia Gallo e Andrea Rapallini, i suoi organi saranno donati. Stabili le condizioni degli altri due ragazzi ricoverati alla Spezia e Genova.

La Spezia - Si aggrava la tragedia stradale avvenuta nella notte fra venerdì e sabato scorso ad Albiano Magra. Al termine delle sei ore di monitoraggio oggi è stata infattiaccertata la morte cerebrale per il giovanissimo Gianmarco Bigliazzi, 19 anni di Ceparana, rimasto coinvolto nel drammatico incidente avvenuto in Via della Repubblica.

Gianmarco viaggiava a bordo della Alfa Romeo Mito assieme a Giorgia Gallo e Andrea Rapallini, morti nell'incidente, e Alex Cusimano e Leonardo Dascanio, rispettivamente di 21 e 22 anni, le cui condizioni rimangono stabili. La prognosi rimane riservata ma trapela un cauto ottimismo per i due ragazzi che si trovano ricoverati nei nosocomi della Spezia e al San Martino di Genova.

Sale così drammaticamente il numero delle vittime di quella tragica notte. La vita di Gianmarco è rimasta appesa un filo per quasi una settimana. Le sue condizioni, apparse disperate fin da subito, sono rimaste gravissime fino ad oggi quando anche le residue speranze sono tramontate. La famiglia ha deciso di donare gli organi per dare speranze ad altre persone.
Con il lutto ancora fresco, un nuovo duro colpo per le comunità della Val di Magra e della bassa Val di Vara. La Spezia e Massa Carrara hanno già dato l’ultimo saluto a Giorgia e Andrea mercoledì pomeriggio a Fabiano Alto e Montedivalli.


14/02/2020 20:23:14


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie