Maltempo

Allerta per temporali prorogata sino alle 2

Sullo Spezzino e nel Ponente sono previste ulteriori precipitazioni, localmente anche molto forti.

La Spezia - Si conferma la fase instabile sulla Liguria che già tra la notte e la mattinata di oggi ha provocato rovesci e temporali forti, localmente molto forti in alcune zone della regione.

Arpal ha quindi modificato l'allerta gialla per temporali che avrà questa scansione:

A PONENTE E LEVANTE (ZONE A e C) PROLUNGATA FINO ALLE 2 DI DOMANI, MARTEDì 4 AGOSTO

SUL CENTRO DELLA REGIONE, E L’ENTROTERRA DI PONENTE E DI LEVANTE (ZONE B, D, E) CHIUSURA CONFERMATA ALLE 22 DI OGGI, LUNEDì 3 AGOSTO

L’allerta interessa i bacini piccoli e medi di tutta la regione.

Nella notte rovesci temporaleschi di intensità anche forte o localmente molto forte hanno interessato il centro Levante della regione e in particolare l’alta Val Bisagno ma anche lo spezzino. 60 i millimetri caduti in un’ora a Davagna (Genova) con 50.6 millimetri in 30 minuti, 55.2 a Barbagelata(Lorsica, Genova, cumulata totale 57.8), 52.2 a Sella Giassina (Neirone, Genova, cumulata totale 53.4 millimetri), 52.0 a Bargagli (Genova) con 32.6 millimetri in 15 minuti e 13.8 in 5 minuti -cumulata totale 57.8 millimetri, 51.6 a Monte Beverone (La Spezia) con 49.4 in 30 minuti, 32 in 15 minuti, 13 in 5 minuti (qui si è registrata anche una raffica di vento a 92.9 km/h mentre la cumulata totale è stata di 51.8 millimetri). Il tutto accompagnato da un’intensa attività elettrica che ha caratterizzato anche i temporali della mattinata, che hanno interessato e stanno interessando sempre l’entroterra di Levante.

Da segnalare, alle 11.45, l’intensità molto forte registrata in alcune stazioni: Cembrano (Maissana, La Spezia) ha toccato 100.8 millimetri in un’ora con 61.2 in 30 minuti, 33.5 in 15 e 14.6 in 5 minuti mentre a Statale di Né (Genova) si sono registrati 75 millimetri in un’ora (con 33 millimetri in 15 minuti) Temporali, infine, sempre in mattinata anche a Ponente con cumulata oraria massima di 24 millimetri a Ranzo (Imperia).

Nelle prossime una marcata instabilità continuerà a caratterizzare il tempo sulla nostra regione con possibilità di temporali anche forti e organizzati. I fenomeni saranno inizialmente maggiormente insistenti sul centro Levante mentre, dalle ore centrali della giornata, si faranno più diffusi da Ponente a Levante per il transito di un fronte freddo. Saranno possibili locali grandinate e colpi di vento in occasione dei fenomeni temporaleschi. Instabilità residua è attesa nella prima parte di domani, martedì 4 agosto, in particolare agli estremi della regione, ancora con possibili rovesci e temporali. Sempre domani i venti saranno di burrasca dai quadranti settentrionali, specialmente sul centro Levante.

Ecco l’avviso meteorologico di oggi con i fenomeni previsti:

Oggi lunedì 3 agosto: marcata instabilità su tutta la regione con precipitazioni a prevalente carattere temporalesco con cumulate areali significative e intensità moderata. Alta probabilità di temporali forti e organizzati, con possibili grandinate e colpi di vento. Fenomeni inizialmente più insistenti su BCE, più diffusi dalle ore centrali in estensione da Ponente a Levante per il passaggio di un fronte freddo. In serata ingresso di venti forti (50-60 km/h) e rafficati settentrionali a partire da ABD. Mare in aumento fino a molto mosso, in particolare su C.

Domani martedì 4 agosto: residua instabilità con possibili rovesci o temporali fino al mattino in particolare su A e C. Probabilità di fenomeni forti ancora alta nelle prime ore, bassa successivamente. Venti fino a burrasca dai quadranti settentrionali con raffiche fino 70-80 km/h sulla costa di BC, oltre i 100 km/h sui rilievi. Mare molto mosso su C con moto ondoso in graduale scaduta.

Mercoledì 5 agosto: fino al mattino venti forti (50-60 km/h) settentrionali su AB, localmente forti (40-50 km/h) altrove, in graduale attenuazione nel corso della giornata

Ricordiamo la suddivisione in zone del territorio regionale:
A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa
B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno
C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla
D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida
E: Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito https://allertaliguria.regione.liguria.it, inviato anche tramite Twitter (segui @ARPALiguria).

Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.


03/08/2020 12:15:38


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie