Scuole superiori

Sismica, al via 4 milioni di cantieri tra Einaudi Chiodo e Parentucelli Arzelà

Dalla Provincia: "Interventi pianificati attraverso un percorso condiviso".

La Spezia - La Provincia della Spezia aveva avviato nelle scorse settimane un percorso di condivisione con rappresentanze studentesche e dirigenza scolastica in merito agli investimenti in materia di manutenzione e sistemazione degli edifici delle scuole superiori del territorio. Il presidente della Provincia Pierluigi Peracchini e il vicepresidente Francesco Ponzanelli, delegato all’edilizia scolastica, hanno raccolto le priorità e oggi Ponzanelli e gli Uffici tecnici di Via Veneto hanno tracciato con i dirigenti scolastici il planning dei lavori e la distribuzione del budget per gli interventi di edilizia scolastica. "Per la prima volta da moltissimi anni l’amministrazione provinciale ha lavorato nella totale trasparenza e in piena condivisione con tutto il mondo della scuola per definire destinazione, cronoprogramma e risorse da investire negli edifici delle nostre scuole superiori", commenta il vicepresidente. "Pur nelle difficoltà finanziarie che siamo costretti ad affrontare e superare ogni giorno - afferma Peracchini -, la Provincia da un segnale inequivocabile: la mia Amministrazione non si limita alle parole e ai buoni consigli per le politiche scolastiche ma cerca tenacemente e riesce a trovare risorse per investire in manutenzioni, opere e aggiornamento della sicurezza statico sismica degli edifici. Si tratta di un piano di interventi importante costruito nell’ascolto delle esigenze di studenti e presidi e nella comune consapevolezza che le risorse finanziarie sono uno strumento che va speso con oculatezza e nell’interesse di tutta la comunità studentesca. La mia amministrazione intende continuare a lavorare con questo metodo. Inoltre, così facendo offriremo particolarmente ai nostri studenti gli strumenti conoscitivi utili a comprendere il quadro di grave difficoltà in cui la Provincia è costretta a lavorare a causa dei mancati trasferimenti da parte del governo".

Alcuni dei provvedimenti principali del piano convenuto oggi per gli Istituti superiori del nostro territorio: per gli interventi di miglioramento e adeguamento statico sismico degli edifici sono stanziati oltre 4 milioni di euro e interessano il Parentucelli Arzelà di Sarzana e le due sedi dell’Einaudi Chiodo (via XX Settembre e via Lamarmora) oltre la Palestra di Via Cernaia: questi interventi hanno già concluso l’iter delle gare e sono di imminente cantierizzazione. Nel pomeriggio di oggi si è inoltre tenuto un ulteriore specifico incontro dedicato all’organizzazione dei lavori presso il Parentucelli Arzelà. Un altro intervento per la sismica interesserà l’edificio del Capellini Sauro per il quale è attualmente in corso di affidamento la progettazione dell’opera. Come da cronoprogramma già ipotizzato in occasione degli incontri con le rappresentanze studentesche, sono previsti lavori di sistemazione delle guaine e delle coperture degli edifici degli istituti Arzelà Parentucelli, Fossati Da Passano, Capellini Sauro, Casini e Cardarelli: stanziamento complessivo pari a circa 190mila euro. Ulteriori 100mila euro saranno investiti per la manutenzione e il ripristino dei servizi igienico sanitari presso Arzelà Parentucelli, Fossati Da Passano, Capellini Sauro, Casini ed Einaudi Chiodo. Per la sistemazione degli infissi esterni sono stati stanziati 32mila euro e saranno spesi in tutti gli istituti. "Il calendario di queste lavorazioni prevede l’avvio degli interventi alla fine di marzo e saranno eseguiti secondo il calendario di priorità condiviso oggi con i presidi. Il programma dei lavori potrà, tuttavia, subire variazioni nel caso in cui si presentassero nuove urgenze, specialmente se incidenti con gli standard di sicurezza delle scuole", concludono dalla Provincia.


17/02/2020 19:29:44


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie