assemblea pubblica il 12 luglio alle 18 al Palco della musica

Chiamata antifascista, la Spezia risponde

La Spezia - Un centinaio di persone hanno risposto alla "chiamata antifascista". Tutto è nato dai social, dal passaparola e dall'aggressione avvenuta nelle scorse settimane in pieno centro alla Spezia. A organizzare l'evento un gruppo autonomo, come si definiscono i suoi membri, che oggi pomeriggio ha lanciato l'appello a partecipare all'assemblea pubblica che si terrà alle 18 del 12 luglio al Palco della musica.
Tanti i giovani presenti e anche qualche voto noto dell'associazionismo che hanno ascoltato alcune testimonianze. Sia dal palco che a margine dell'evento dal gruppo hanno spiegato: "Alla Spezia va riconosciuta la presenza del neofascismo, per troppo tempo si è taciuto sulla presenza di atti chiari e aggressivi. E' il momento di riprenderci i nostri spazi".
A margine della manifestazione hanno aggiunto: "Noi vogliamo organizzare laboratori mettendo in luce e condividere le nostre capacità e siamo aperti alle proposte di tutti. Siamo autonomi e la nostra sarà un'assemblea orizzontale. Tutti potranno esprimersi e non ci sarà una sola persona al comando. L'assemblea pubblica al Palco della musica sarà l'occasione per cercare nuove idee. Noi pensiamo alla città, ai suoi spazi, alle periferie. Vogliamo portare avanti soluzioni concrete".


03/07/2020 20:41:57


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie