Rimossa la discarica di amianto del Pozzale

Il proprietario del terreno ha smaltito i rifiuti tramite una ditta specializzata. Erano i detriti di un manufatto abbattuto.

Golfo dei Poeti - Gli ingranaggi della burocrazia si sono messi in moto e così la penosa massa di rifiuti, alcuni pericolosi, rinvenuti al Pozzale è stata finalmente rimossa. Una complessa procedura amministrativa che ha coinvolto l'ASL, la Provincia della Spezia ed il Comune di Porto Venere, culminata nei giorni scorsi nel prelievo dei detriti che erano rimasti accumulati sull'isola Palmaria dopo l'abbattimento di un manufatto abusivo. A occuparsene il responsabile della violazione, che ha proceduto alla rimozione e allo smaltimento tramite una ditta specializzata. Rifiuti precedentemente messi in sicurezza e inertizzati.
Tra di essi infatti il personale dell’ARPAL, intervenuto su richiesta della Capitaneria di Porto della Spezia, ce n'erano anche alcuni contenenti fibre di amianto, quindi molto pericolosi per la salute e capaci di configurare il reato di “abbandono di rifiuti pericolosi”. Era stata dunque sequestrata l'area, di circa 200 metri quadrati, in via cautelare per evitare uno smaltimento illegale dei predetti rifiuti. Per identificare il trasgressore era scesa in campo anche l’agenzia del Demanio di Genova: nei suoi confronti elevato un verbale amministrativo per la violazione della normativa in materia di rifiuti che prevede una sanzione tra 600 e 6mila euro. Oggi riconsegnata all’ambiente una porzione di habitat di riconosciuto pregio naturalistico e paesaggistico.


07/08/2020 09:00:00


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie