Nel rispetto delle norme di sicurezza

A settembre si torna al Tino per San Venerio

Alcuni interventi strutturali svolti da parte della Marina militare renderanno possibile la benedizione dei natanti impartita dall’alto della “zona sacra”.

Golfo dei Poeti - A settembre le celebrazioni di San Venerio, patrono del Golfo della Spezia, non solo si terranno come da tradizione all’isola del Tino, ma torneranno anche alcuni momenti significativi, come la benedizione dei natanti impartita dall’alto della “zona sacra”. E’ quanto emerso mercoledì scorso dall’incontro preparatorio, tenutosi in video conferenza a cura della Marina militare, ente gestore dell’isola che fu sede dei monaci di Venerio, e presieduto dal comandante marittimo Nord, ammiraglio di divisione Giorgio Lazio. Per la diocesi, era presente monsignor Paolo Cabano, direttore dell’ufficio Liturgia e Arte sacra.

Nei mesi scorsi la Marina ha provveduto ad una serie di interventi strutturali sull’isola, per cui le celebrazioni potranno svolgersi, sempre nel rispetto delle norme vigenti, a cominciare dalla Messa solenne del vescovo Luigi Ernesto Palletti nella cattedrale di Cristo Re, giovedì 10 settembre alle 17.30. Dopo la Messa, la statua e la reliquia del santo saranno trasportate via mare a Porto Venere. Venerdì 11 settembre, nel piazzale dell’isola, il vescovo celebrerà la Messa e a mezzogiorno benedirà le imbarcazioni, cosa che non aveva potuto avvenire negli ultimi anni. Nel pomeriggio dello stesso giorno saranno aperte le visite al pubblico all’isola e alla “zona sacra”, con la presenza di uno speciale posto filatelico. Le visite proseguiranno poi nei giorni di sabato 12 e di domenica 13, memoria liturgica di San Venerio. Apposite disposizioni adegueranno i gruppi dei visitatori alle regole del distanziamento sociale. Piccoli ma importanti segni provvidenziali di ritorno alla normalità.


04/07/2020 21:01:32


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie