L'attacco

Tari, l'opposizione di Varese ligure: "Le funzioni di sindaco e dipendenti vanno distinte"

Cinque Terre - Val di Vara - Approvazione del regolamento sulla Tari, la tassa rifiuti, al centro dell'ultimo consiglio comunale di Varese Ligure. "Un consiglio abbastanza agitato - commentano in una nota dal gruppo di opposizione 'Varese Ligure per il bene di tutti' - in cui la minoranza ha richiesto in particolare al sindaco chiarimenti sul dirigente incaricato per l’emissione delle cartelle per il pagamento dei rifiuti. Il sindaco ha risposto che lui stesso è incaricato dei servizi finanziari e della responsabilità sui rifiuti. Il nostro capogruppo Isolabella (foto) è intervenuto per fargli presente che nel nostro sistema di democrazia non esiste più il podestà - il sindaco è attualmente responsabile anche dei servizi finanziari, e dei tributi -, ma il sindaco che ha funzioni distingue per legge da quella attribuite ai dipendenti. Infatt, richiedendo al segretario comunale la legge che autorizzava il sindaco ad tale esercizio di funzioni, lo stesso non ha risposto. Ha provveduto allora lo stesso consigliere Isolabella enunciando i presupposti della lontana legge finanziaria 2000, non più recepiti dall’attuale ordinamento. I presupposti di tale funzione erano basati sul risparmio della spesa documentata e di una precisa autorizzazione del consiglio comunale, cosa mai avvenuta in questi anni. Avendo adottato tali procedure in questi anni, che secondo l’opposizione rende invalide le delibere, il contribuente potrebbe addirittura inficiare ogni atto di tributo emesso caricando il comune di danni enormi".

I consiglieri di minoranza hanno votato contro il provvedimento "considerandolo - si legge ancora nella nota - invalido nella sua applicazione, inoltre il capogruppo Isolabella ha fatto notare al sindaco di avere votato, con delibera di giunta, un provvedimento per sé stesso dove si nominava responsabile della Tari senza aver neppure l’opportunità di astenersi. Nel merito dei costi, l’opposizione ritiene che un più approfondito esame dei singoli componenti porterebbe molto probabilmente a una riduzione della tariffa".


26/01/2021 21:07:38


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie