Addio a Giorgio Bambini, bronzo olimpico nel pugilato a Messico 68

Se ne va a 71 anni uno dei più importanti pesi massimi della storia del pugilato italiano. Il cordoglio del mondo dello sport.
La Spezia - Ancora un grave lutto nel mondo del pugilato spezzino. Dopo Bruno Visintin, scomparso negli scorsi mesi, la Spezia perde Giorgio Bambini a soli 71 anni. Medaglia di bronzo all'olimpiade di Città del Messico del 1968, sconfitto prima della finale da un certo George Foreman, è stato uno dei importanti massimi della storia della boxe azzurra, professionista tra la fine degli anni Sessanta e i primi anni Settanta.
Allievo di Tito Rodinetti, Bambini nella sua carriera ha messo insieme anche un titolo italiano da dilettante, la medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo, l'oro alla Preolimpica di Mexico 68, ed è stato per quattro volte campione italiano chiudendo la carriera professionistica da imbattuto. Dodici volte indossò la maglia azzurra con dieci vittorie. Dopo la fine della carriera sportiva, aveva per anni condotto un ristorante, battezzato proprio "Mexico 68", su Viale Italia. Negli ultimi anni era stato spesso presente alle kermesse pugilistiche locali, ammirato da tanti giovani. "Lo Sport club Virtus 1906 La Spezia si unisce al dolore della famiglia", il comunicato emesso dal sodalizio sprugolino in questi minuti.


13/11/2015 22:42:38


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy