"Iter complicato"

Da sinistra: "Asl 5, per le scuole servono misure di tracciamento più efficaci"

L'intervento di De Benedetto (Sinistra italiana) e Pastorino (Linea condivisa).

La Spezia - "Visto che siamo in piena emergenza, è ora che la ASL spezzina adotti misure piu’ efficaci per inquadrare e tracciare l’andamento epidemiologico. I dirigenti scolastici hanno chiesto riscontri rapidi rispetto ai casi di positività che si sviluppano all’esterno degli istituti e che non vengono la momento comunicati ai referenti scolastici dalla direzione ASL. Non è pensabile assecondare una procedura declinata in questi termini, poiché è del tutto evidente che potrebbe completamente pregiudicare le dinamiche di tracciamento sanitario all’interno delle aule, mettendo a rischio la sicurezza effettiva dei ragazzi". Lo affermano in una nota congiunta Nicola De Benedetto, della segreteria regionale di Sinistra italiana, e Gianni Pastorino, capogruppo di Linea condivisa in consiglio regionale.
"Per quanto ci riguarda, solleciteremo, anche attraverso un’interrogazione urgente in regione, la direzione dell’azienda sanitaria al fine di garantire l’efficacia e la reciprocità dei processi di comunicazione. E’ altrettanto importante, in questo senso, che ASL si adoperi per sburocratizzare urgentemente i processi di reinserimento dei casi di quarantena cautelativa o conclamata. Il percorso di ritorno sui luoghi di studio o di lavoro sta infatti procedendo attraverso un iter estremamente complicato che in questo momento condiziona i tempi di reingresso degli studenti e dei lavoratori. Anche questa istanza sarà materia di approfondimento immediato all’interno del consiglio regionale", concludono.


21/10/2020 16:10:44


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie