"forti preoccupazioni"

"Il virus rischia di portare al collasso commercio e grande distribuzione"

L'allarme arriva da Marco Callegari di Uiltucs che spiega: "Servono più controlli e prezzi calmierati per gli affitti almeno temporaneamente. L'economia va salvaguardata".

La Spezia - Prezzi calmierati per gli affitti all'interno degli stabili della grande distribuzione, accessi contingentati e presidi per la rilevazione della temperatura. Sono questi gli elementi chiesti a gran voce da Uiltucs per il settore del commercio e della grande distribuzione. Per il sindacato queste sono necessità sulle quali non si può soprassedere anche alla luce del fatto dell'ascesa dei nuovi casi di Covid-19. A fare il punto è Marco Callegari di Uiltucs che spiega: "Siamo molto preoccupati per lo stato dell'economia della grande distribuzione e del commercio. Non si può abbassare la guardia sul tema della sicurezza alla luce della crescita dei contagi. Gli elementi fondamentali sono due: al primo posto c'è il contingentamento all'interno delle strutture e chiediamo che le stesse abbiano all'ingresso dei punti per la rilevazione della temperatura. Questo elemento assieme al distanziamento sociale sarebbero un'ulteriore garanzia sia per i clienti che per i lavoratori".
"Anche le amministrazioni hanno le loro responsabilità - prosegue Callegari - e penso a quanto avvenuto per i festeggiamenti spontanei per la promozione in A dello Spezia Calcio. Non è pensabile che non siano state fatte delle ordinanze preventive rispetto ad un tema così importante che mette poi in ginocchio le attività commerciali. Abbiamo assistito ad un'esplosione del virus e questo ha degli effetti su un'economia già traballante".
"Abbiamo decine di attività - prosegue - che sono in concordato oppure che non hanno riaperto, in Val di Magra, con molte lavoratrici sono in cassa integrazione a zero ore. Sono in grossa difficoltà e ci vuole un calmieramento, almeno temporaneo, del costo degli affitti delle strutture. Rischiamo il collasso di realtà importanti per il territorio. Sta tornando la paura ad andare nei centri commerciali. Non possiamo permetterci che realtà importanti come a Santo Stefano, Sarzana e La Spezia rischino il collasso".


09/09/2020 09:30:22


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie