il commento della presidente della Pro loco

Orti di Pignone, tutto rinviato al 2021

La Spezia - "Vi dobbiamo una risposta alle tante domande che ci avete inviato in queste settimane. Per l’annuale appuntamento con Gli orti di Pignone dovremmo attendere l’anno prossimo". E' quanto si legge in una nota firmata dalla presidente della Pro loco di Pignone che annuncia l'annullamento, per l'edizione 2020, degli Orti di Pignone. L'amatissima manifestazione dunque quest'anno non ci sarà e le motivazioni sono le seguenti: "Abbiamo temporeggiato, abbiamo riflettuto, abbiamo sperato che si aprissero scenari che dessero la possibilità di ridurre i rischi a valori prossimi allo zero. Avevamo voglia di prepararvi il minestrone, le salsicce, le patate, le focaccette, e tutti i piatti tipici, ma la situazione attuale non ci consente di procedere con la serenità che deve accompagnare un evento di questo genere".

"Quella di rinviare una edizione che avrebbe raggiunto il 21esimo anno - si legge nella nota - è una responsabilità che come Consiglio ProLoco non assumiamo con leggerezza, ma vogliamo ringraziare tutte le entità, che di questa mostra mercato sono l’anima, per aver condiviso responsabilmente questa scelta. Un grazie all’Amministrazione Comunale e al Sindaco, all’associazione produttori delle valli del casale e del pignone, e a tutti i volontari che sono il motore di questo evento e che unanimemente hanno sostenuto questo indirizzo".
"Ai nostri affezionati visitatori diciamo - conclude - Ci vediamo l’anno prossimo, torneremo a divertirci insieme, con qualche novità".


30/07/2020 19:35:25


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie