"necessaria valutazione scrupolosa"

Dirigenti scolastici avvertono: "Troppe criticità per la riapertura delle scuole"

A scrivere al Prefetto sono in ventisei, preoccupati per l'imminente avvio dell'anno con i plessi in alto mare: "Non ancora consegnati banchi singoli, gel solo in alcuni istituti e non c'è un piano di consegne per garantire la disponibilità dei dpi".

La Spezia - I Dirigenti degli istituti scolastici del primo e del secondo ciclo di istruzione del Comune e della Provincia della Spezia, chiedono di ripensarci. In un documento inviato a tutti i sindaci della provincia della Spezia e naturalmente agli uffici scolastici provinciale e regionale, mettono nero su bianco le forti criticità presenti nei plessi scolastici da loro guidati, chiedendo un ripensamento di quella che è la data fissata per la partenza del nuovo anno scolastico, il prossimo 14 settembre, ovvero fra sette giorni esatti. In ventisei firmano il documento a testimonianza della compattezza da parte del corpo scolastico nel diagnosticare la situazione: "Vogliamo portare all’attenzione i problemi in oggetto che necessitano di un’attenta riflessione e di una tempestiva risposta - scrivono nella missiva i presidi". Ed elencano per punti le principali criticità condivise che non consentono di ottemperare alle prescrizioni legislative volte a garantire un corretto e sicuro inizio di anno scolastico: in primis sottolineano che in alcune scuole dei vari Comuni e della Provincia "non sono ancora terminati gli interventi di manutenzione degli edifici e di edilizia leggera che si sarebbero dovuti concludere in tempi utili per la pulizia e l’allestimento degli arredi dei vari Istituti". Altra faccenda irrisolta è che "non sono ancora stati consegnati i banchi singoli richiesti da alcune delle Istituzioni scolastiche del territorio". Dagli strumenti di lavoro a quelli di protezione, il problema esiste: "La fornitura di gel igienizzante prevista per la ripartenza è stata consegnata solo in alcuni Istituti. Per le forniture di mascherine e gel non è stato comunicato alcun piano di consegne che possa consentire una previsione di disponibilità continuativa di tali materiali".

I dirigenti scolastici ne fanno anche una questione di metodo e di gestione: "Non sono ancora stati individuati i referenti Asl per la gestione dell’emergenza Covid-19 che in collaborazione con i referenti individuati dalle istituzioni scolastiche dovranno tempestivamente organizzare le misure di prevenzione dell’eventuale contagio; questo aspetto è particolarmente delicato in quanto le scuole si troveranno a dove gestire casi di contagio vero o presunto senza l'interlocutore principale per questi problemi": E ancora: "La dotazione organica attualmente in servizio di collaboratori scolastici deputati alla pulizia ordinaria degli ambienti scolastici presenta notevoli carenze in quasi tutte le istituzioni scolastiche e risulta insufficiente a garantire i sevizi richiesti, in particolare in quegli istituti oggetto di lavori di edilizia". Mancano inoltre assistenti amministrativi e in particolare Direttori dei Servizi Generali e Anministratiivi in molte scuole, il che rallenta in modo significativo le procedure amministrative e contabili delle Istituzioni scolastiche che devono far fronte a una serie considerevole di adempimenti burocratici, in particolare per ottemperare alle prescrizioni derivanti dall'emergenza epidemiologica in ano". Negli ultimi due punti toccati da dirigenti scolastici si fa riferimento al fatto che le procedure di reclutamento dei docenti a tempo determinato non sono ancora state avviate: l'organico docente assegnato attualmente alle varie scuole risulta non coperto per molte cattedre e costringerà ad iniziare l'anno con significative riduzioni di orario". Infine la grana elettorale visto che, come ricordano i presidi, molto dei plessi saranno sedi di seggio e dovranno affrontare due distinti momenti di pulizia e sanificazione dei locali "con notevole impiego di risorse umane, materiali ed economiche, prima dell'apertura e dopo le votazioni".

Il documento porta la firma di Maria Torre, dirigente scolastico Isa1, Sandra Fabiani, dirigente scolastico Isa 2, Michele Buongiovanni, Isa 4, Grazia Geranio, Isa 5, Tiziano Lucchin, Isa 7, Letizia Vitiello, Isa 8, Andrea Minghi, CPIA, Vanda Zuridda, Isa 10, Marcello Lupo, Isa 11, Simonetta Bettinotti, Isa 12, Antonio Fini, Isa 13, Valeria Bonatti, Isa 16, Luca Cortis, Isa 17, Stefania Camaiora, Isa 18, Maria Cristina Rosi, Isa 19, Lucia Cariglia, Isa 20, Francesca Balestri, Isa 21, Nicola Iannalfo, Isa 22, Sonia Quinzi, Isa 23, Sara Cecchini, IIs Cardarelli, Chiara Murgia, Iss Capellini-Sauro, Paolo Manfredini, It Fossati-Da Passano, Margherita Gesu, Ipsseoa Casini, Franco Elisei, Liceo Costa, Francesca Del Sarto, Liceo Mazzini, Giuseppe Bosco, Liceo Pacinotti.

I presidi fanno un appello chiaro: "Pur apprezzando lo sforzo che gli Enti Locali hanno messo in campo per risolvere i tanti problemi contingenti, le criticita sopra elencate espongono le varie comunità scolastiche, costituite da allievi, genitori, docenti, personale ATA e dirigenti, a rischi che non possono rimanere senza risposta. La nostra speranza è di poter riaprire le scuole nei tempi stabiliti dagli organi competenti, ma riteniamo necessaria una valutazione scrupolosa e condivisa riguardo alle condizioni di sicurezza degli ambienti, che tra pochi giorni accoglieranno migliaia di lavoratori e studenti, e alle procedure di prevenzione del contagio che dovranno essere attuate sin dal primo giorno..."


07/09/2020 09:18:59


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie