il sindaco di Lerici

Zone rosse e seconde case, Paoletti: "I controlli ci sono. Il governo ha delle responsabilità"

Golfo dei Poeti - “Leggo di chi invita il sindaco a fare controlli e si allarma per la troppa gente arrivata a Lerici. Gli inviti al controllo sono da rivolgere agli organi dello Stato. Non ai Comuni. I sindaci in questi mesi si sono assunti e si assumono grandi responsabilità nel decidere misure e nel gestire il territorio”. Lo scrive il sindaco di Lerici Leonardo Paoletti sui social e prosegue: “A nulla possono i sindaci se il Governo decide zone rosse a macchia di leopardo e però lo fa preavvertendo chi in zona rossa vive, spingendolo verso le seconde case al mare. Seconde case dove poter uscire, fare lavoro o didattica a distanza. Non tollero si affermi che non ci sono controlli. La polizia municipale (che come in tutti i Comuni non è numericamente un battaglione) è in strada continuativamente con pattuglie che abbiamo moltiplicato associando personale della Protezione civile. Vedremo se il signor ministro dell'Interno ci farà vedere qualche poliziotto o carabiniere in più. Io non ci spero. Non posso avere dubbi che questo sia stato voluto, dato che nessun posto di blocco è stato previsto anche dopo l' entrata in vigore della zona rossa”.
“Sia comunque chiaro che chi, oggi, è a Lerici deve essere accolto come un concittadino – conclude -. Ripeto da sempre che chi ha casa a Lerici, ama Lerici quanto chi vi è nato o vi risiede stabilmente. Mi aspetto, pertanto, forte senso civico, e l'intelligenza di non affollare il lungomare. Il consiglio è quello di restare a casa, e di uscire consapevolmente".


08/11/2020 10:30:13


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie La Spezia













Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.
Contatta la redazione.

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie