Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 11 Luglio - ore 18.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Opi: "Covid-19 ha evidenziato le profonde differenze degli infermieri rispetto alle altre professioni"

L'ANNO DELL'INFERMIERE
Opi: "Covid-19 ha evidenziato le profonde differenze degli infermieri rispetto alle altre professioni"

- Il 2020 è l'anno internazionale dell’infermiere: l’Organizzazione mondiale della Sanità lo ha deciso ben prima dello scoppio della pandemia da coronavirus e con i suoi partner (Consiglio internazionale degli infermieri Icn, Nursing Now, Confederazione internazionale delle ostetriche, Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione) non solo ha celebrato il lavoro di infermieri e ostetriche, ma ha anche evidenziato le difficili condizioni che devono spesso affrontare e sostengono un aumento degli investimenti nella forza lavoro infermieristica e ostetrica. Qualcosa che stiamo toccando con mano in questo difficilissimo periodo di emergenza sanitaria per il quale si sono moltiplicati i messaggi che riguardano la professionenell’ottica di un miglioramento complessivo dell’assistenza a livello di tutti i Paesi.

Oggi più che mai gli infermieri assicurano cure professionali a tutti in ogni settore d'impiego: sempre. E per questo vanno rispettati e considerati come meritano. L'Ordine provinciale degli infermieri della Spezia si associa ad una battaglia di dignità, secondo i punti chiave dell'Oms: rafforzare l’assistenza per raggiungere la salute di tutti, rafforzare la leadership e l’influenza degli infermieri per migliorare i servizi sanitari, impegnare volontà e finanziamenti politici per migliorare l’assistenza infermieristica e investire. Fra le richieste più servizi guidati da che consentano agli infermieri di lavorare al massimo delle loro potenzialità, più infermieri specializzati centrali per l’assistenza sanitaria di base, fornendo servizi e supervisionando gli operatori sanitari della comunità. Supportare gli infermieri nella promozione della salute e nella prevenzione delle malattie e investire nella leadership infermieristica.

"Sottoscriviamo in pieno la richiesta della Presidente nazionale della Federazione Ordine Infermieri (FNOPI), Barbara Mangiacavalli: in particolare un‘area contrattuale infermieristica che riconosca peculiarità e competenza ormai evidenti di una categoria che rappresenta oltre il 41% delle forze del Servizio sanitario nazionale e il 61% degli organici delle professioni sanitarie; ed una indennità infermieristica che sia parte del trattamento economico fondamentale, non una “una tantum”, e riconosca e valorizzi sul piano economico le profonde differenze rispetto alle altre professioni, sempre esistite, ma rese evidenti proprio da Covid-19".


www.opilaspezia.it - Ordine degli infermieri della Spezia

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Contenuto sponsorizzato


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News