Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Maggio - ore 06.03

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Veratti non basta, Biasci e Remorini lanciano la Massese in vetta

La squadra di Plicanti, falcidiata dalle assenze con ben sette giocatori indisponibili, cede di misura ai bianconeri che dominano il primo tempo. Nella ripresa, dopo il 3 - 0, i "verdi" la riaprono e sfiorano il pari con Pondaco.

Veratti non basta, Biasci e Remorini lanciano la Massese in vetta

Massa - Una Fezzanese largamente rimaneggiata esce sconfitta di misura da campo della Massesecapolista del Girone E di Serie D. Mister Plicanti al "Degli Oliveti" deve infatti fare a meno degli squalificati Baudi, Cragno e Grasselli e degli infortunati Bertagna, Cito e Ferri. Come se non bastasse nel riscaldamento si ferma anche Lamioni sostituito dal 1° minuto dall'esperto Lorieri che compone l'attacco con Veratti e Cupini. Difesa a tre, De Martino spostato a centrocampo e a destra ecco l'esordio di Bagnato. La squadra di Lazzini propone il tandem formato da Gavoci e Biasci appoggiati da Remorini, in corsia l'ottimo Remorini, mentre al centro della difesa spicca la presenze dell'ex Fabio Maccabruni. Una Massese che è stata anche protagonista del mercato e dei quattro innesti di spessore arrivati in settimana l'ex Nocerina Barone parte tra i titolari, mentre Di Paola e Villagatti siedono in panchina e Pagano risulta indisponibile per infortunio. La squadra bianconera entra in campo decisa e, dopo il minuto di silenzio in ricordo dei giocatori della Chapecoense deceduti nell'incidente aereo in Colombia, prende subito in mano il pallino del gioco. Già al 9° su azione d'angolo uno scambio stretto porta al cross Remorini per l'accorrente Guerci che conclude, ma Lorieri salva sulla linea. Al 12° invece Biasci sfugge via in velocità, salta Otranto Godano, ma si allarga troppo ed allora prova ad appoggiare all'indietro per il rimorchio di un compagno, ma il portiere ospite è bravissimo a tuffarsi a mano aperta ed anticipare il giocatore avversario salvando la sua porta. E' il preludio al gol del vantaggio che arriva al 28° complice una grave disattenzione difensiva dei "verdi" con Biasci che intercetta un passaggio in orizzontale anticipando Schiattarella e si invola in campo aperto penetrando in area a tu per tu con Otranto Godano freddandolo imparabilmente con un diagonale che si insacca sul secondo palo. La squadra di casa continua a macinare gioco, mentre gli ospiti non accennano una reazione. Al 34° tacco di Biasci a liberare N'Diaye sulla destra, cross per Guerci che conclude sul primo palo, para Otranto Godano. Passano tre minuti ed un brutto intervento dello stesso Biasci sul portiere ospite, in anticipo in uscita bassa, fa temere al peggio per l'estremo difensore, ma dopo le cure del caso l'ex Entella e Teramo può riprendere il suo posto tra i pali. Al 39° bellissima l'azione sulla corsia di destra di Remorini che salta sia Lorieri che Viscardi e centra un pallone invitante per Biasci, ma ancora il portiere spezzino è bravo ad anticipare l'attaccante in presa alta. Al 42° si vede per la prima volta la Fezzanese: lancio di De Martino per Veratti che prova la conclusione dalla destra, ma Barsottini para con facilità. Due minuti dopo ecco il raddoppio: lancio di Remorini, Zagaglioni stoppa il pallone, si accentra e smarca Biasci che, lasciato colpevolmente troppo libero, non ha difficoltà ad insaccare il pallone del raddoppio. Un minuto dopo Veratti, nel cuore dell'area, cede a Lorieri che conclude di sinistro, ma il pallone viene respinto da un difensore. E' l'azione su cui si chiude il primo tempo, una frazione dominata dai ragazzi di Lazzini. Piove sul bagnato per la Fezzanese che all'intervallo perde anche il suo ottavo giocatore con Frateschi che infortunato deve lasciare il posto a Delvigo. Entra anche Neri in vece di Schiattarella con la retroguardia "verde" che si risistema a quattro. La partita riprende ed al 51° lo scatenato Remorini crossa da sinistra un pallone invitate, ma De Martino, spostato in difesa, spazza via di testa. Al 53° azione pericolosa della Fezzanese quando Veratti apre a destra per Cupini che arriva sul fondo, salta Barsotti e crossa un pallone potenzialmente pericoloso, ma Maccabruni spazza via l'area. Tre minuti dopo sembra chiudere la pratica la Massese: Remorini prende palla sulla trequarti, salta Faye Balla e dal limite conclude in maniera splendida insaccando la palla a fil di palo. Gran gol per festeggiare al meglio la 100° presenze in bianconero. A questo punto Lazzini, credendo di avere la partita in pugno, cambia ed inserisce Di Paola al posto dell'ottimo Biasci e Moriconi in vece di Barsotti. Al 64° Neri impegna su punizione Barsottini che rilancia subito per Remorini il quale in ripartenza sfiora il poker con un diagonale che sibila vicino al palo. Ora la partita cambia ed è la Fezzanese a provare a rendersi pericolosa con una Massese che, forse paga del risultato, arretra pericolosamente il proprio baricentro. Al 67° Neri serve Pondaco che conclude a botta sicura, ma N'Diaye si immola nella respinta con il corpo, pallone che torna nei piedi di Pondaco che questa volta prova il tiro di destro, ma Barsottini salva con i pugni la sua squadra. E' la più grossa occasione ospite della partita finora. 120" secondo dopo Veratti vince un contrasto e conclude di potenza dalla distanza impegnando l'estremo di casa in una parata in due tempi. Plicanti si gioca l'ultimo cambio ed inserisce il giovane Juniores Coppola al posto di Cupini ed un minuto dopo la partita si riapre quando Pondaco viene steso in area da Checchi. Sul dischetto si presenta Veratti che spiazza imparabilmente Barsottini. Passano due minuti di orologio e Coppola viene servito sulla destra, grande numero ad evitare Moriconi e cross pennellato per la testa di Veratti che stacca imperiosamente ed insacca sul secondo palo il suo 6° gol in campionato (8° stagionale) riaprendo definitivamente la partita. La Fezzanese ora crede nel pareggio, mentre la squadra di casa inizia a soffrire arretrando sempre di più. Al 76° ci prova Lorieri dal limite, para Barsottini. Lazzini intuisce il momento di difficoltà dei suoi e toglie il centravanti Gavoci facendo esordire l'altro nuovo acquisto, il centrale difensivo Villagatti. Passa un minuto e sul corner di Neri è Veratti a tentare lo stacco di testa, ma il bomber viene strattonato in area, per l'arbitro tutto regolare anche se i dubbi rimangono. All'88° sfiora il pareggio la Fezzanese: ancora angolo di Neri e questa volta è Pondaco a saltare di testa e prendere in controtempo Barsottini, ma il suo pallone indirizzato sul secondo palo si alza di pochissimo sopra la traversa. Al 93° la Fezzanese conquista una punizione dal limite, ma quando si appresta a batterla l'arbitro fischia tre volte e manda le squadre negli spogliatoi. Partita che la Massese tiene in mano per 65' minuti, dominando nel primo tempo, ma che rischia di pareggiare negli ultimi 25' minuti quando gli ospiti la riaprono con una doppietta di Veratti nel giro di 2' e sfiorando il pari con un colpo di testa di Pondaco. Tre punti importanti per i toscani che, complice il pareggio della Lavagnese, li riportano in vetta insieme ai bianconeri liguri ed al Gavorrano che ha la meglio sul Savona. Grandissima prestazione da parte di Remorini che festeggia con un gran gol e la palma da migliore in campo la sua 100° presenza con i bianconeri. L'esterno non dà punti di riferimento ed è pericolosissimo ogni volta che ha la palla tra i piedi, grande anche la prestazione di Biasci che con la sua velocità ed i suoi strappi, soprattutto nel primo tempo mette in ambasce la difesa ospite. Lazzini lo toglie troppo presto e la sua assenza nella ripresa si sente. 12 reti e capocannoniere del torneo al pari di Murano del Savona. I migliori nella Fezzanese sono invece un indomabile Pondaco e Veratti, ultimi a gettare la spugna.

Tabellino

Massese - Fezzanese 3 - 2
Marcatori: 28° e 44° Biasci (M), 58° Remorini (M), 72° [Rig.] e 74° Veratti (F)

Note: ammoniti F. Maccabruni (M), Lorieri (F), Barsottini (M), angoli 7 - 2 per la Massese, spettatori 396 circa.

Massese: Barsottini, N'Diaye, Barsotti (60° Moriconi), Checchi, Maccabruni F., Barone, Remorini, Guerci, Gavoci (85° Villagatti), Zagaglioni, Biasci (60° Di Paola). All. Lazzini
A disp. Maccabruni L., Lorenzini, Cangemi, Meite, Burchielli, Lucaccini.

Fezzanese: Otranto Godano, Bagnato, Pondaco, Faye, Viscardi, Schiattarella (46° Neri), De Martino, Frateschi (46° Delvigo), Veratti, Lorieri, Cupini (70° Coppola). All. Plicanti
A disp.: Saluzzo, Biasi, Russo, Nardi, Lamioni.

Arbitro: Sig. Mezzalira di Varese

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia
















15/11/2016 17:30:00






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure